mercoledì 31 ottobre 2012

SENZA CAVANI E' UN NAPOLI MEDIOCRE CHE PERDE ANCHE A BERGAMO

Un Napoli mediocre perde a Bergamo la partita e la faccia. Senza Edinson Cavani attacco leggero e sterile quello di un fantasma Pandev e un Insigne bravo ma isolato e poco servito. Solita difesa mediocre che conferma tutti i suoi limiti sui calci da fermo. Una grande squadra che punta allo scudetto non perde cosi' le partite. E' la seconda sconfitta per il Napoli. E ora non ci si puo' più permettere passi falsi.

INCENDIO DURANTE UN MATRIMONIO, MORTE 23 DONNE E BAMBINI IN ARABIA SAUDITA

Almeno 23 donne e bambini sono morti in un incendio scoppiato all'interno di una tenda durante un matrimonio nell'est dell'Arabia Saudita. I media locali hanno riferito che partecipanti alla festa hanno sparato in aria e colpito un cavo elettrico, che cadendo ha incendiato la tenda nella provincia di Al-Sharqiyya. Una commissione nominata dal governo, ha fatto sapere l'agenzia di stampa ufficiale Saudi Press Agency, condurrà l'indagine sull'incidente sotto la supervisione del governatore provinciale. Le regole sociali in vigore in Arabia Saudita prevedono che donne e uomini restino in luoghi separati durante la maggior parte degli eventi pubblici, compresi i matrimoni.

NCIDENTI STRADALI: ACI-ISTAT, NEL 2011 3.860 MORTI E 292MILA FERITI


Sono stati 3.860 i morti sulle strade italiane nel 2011. Una cifra ancora altissima, che fa lanciare un allarme ai presidenti dell'Istat, Enrico Giovannini, e dell'Aci Angelo Sticchi

DANIELA SORACE MORTA E ALTRE DUE PERSONE FERITE IN INCIDENTE STRADALE SULLA STATALE IONICA

Una donna, Daniela Sorace, di 47 anni, e' morta ed altre due persone sono rimaste ferite in un incidente stradale sulla statale Jonio-Tirreno, nei pressi di Mammola. Sorace era alla guida della sua Audi A3 che, per cause da accertare, si e' scontrata con una Peugeot 207 con a bordo Domenico e Carmen Mary Valentino. Le due persone a bordo della Peugeot sono rimaste ferite. Sul luogo sono intervenuti gli agenti della polizia stradale di Siderno.

PIRATI STRADA: UDINE; ANZIANO UCCIDE 19ENNE: NON MI SONO ACCORTO DI NULLA

- Sostiene di non essersi accorto di nulla il pensionato udinese Dario Paschini, denunciato per omicidio colposo e omissione di soccorso per aver procurato l'incidente in cui ieri sera ha perso la vita un giovane centauro di 19 anni, di rientro a casa dopo un turno di lavoro. Secondo quanto si e' appreso in ambienti investigativi, l'anziano si sarebbe giustificato in questo modo davanti agli agenti della polizia municipale, che lo hanno rintracciato nel primo pomeriggio nella sua abitazione. L'uomo avrebbe detto di aver sentito il botto, ma di non averlo ricondotto a un impatto con il suo mezzo. Riteneva di non essere coinvolto e per questo se ne sarebbe tornato a casa senza fermarsi a prestare soccorso.

COSTA CONCORDIA: SCHETTINO VUOLE LIBERTA' PIENA, GIP DICE NO 'DIMORI SOLO A META DI SORRENTO'. DIFESA FA APPELLO A RIESAME

Il comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino, ha chiesto di tornare pienamente libero presentando istanza di revoca dell'obbligo di dimora a Meta di Sorrento (Napoli), la misura restrittiva che deve osservare, ma il giudice per le indagini preliminari Valeria

RAVE INCIDENTE PER SGARBI, LUI SI SALVA AUTISTA IN COMA SU A/1 VICINO A FROSINONE. CRITICO SARA' OPERATO A UN BRACCIO

Un copertone in mezzo all'autostrada, il tentativo di schivarlo, l'impatto violento contro il guard-rail, un lungo volo e la corsa dell'auto che finisce contro un muretto. Protagonisti del

LEGALITA': A NAPOLI NASCERA' IL MUSEO DEL FALSO


Con l'obiettivo di diffondere la cultura della legalita' e preservare oltre che valorizzare i prodotti campani contro il dilagante mercato del falso, nel capoluogo partenopeo nascera' un museo della contraffazione. Il museo mettera' a confronto i prodotti contraffatti con quelli

"MODELLE E ROTELLE",VERTICAL E MSC INSIEME PER CURA LESIONI MIDOLLARI


Sara' la seconda edizione dell'evento "Modelle e rotelle" a celebrare l'inizio del rapporto di collaborazione fra MSC Crociere e la Fondazione Italiana per la Cura della Paralisi Onlus Vertical, organizzazione non profit specializzata nel raccogliere risorse per finanziare la ricerca

FIAT: POMIGLIANO; OPERAIO ASSUNTO, E' UNA VERGOGNA

''E' proprio una vergogna, Marchionne non perde occasione per cercare di dividere i lavoratori. Adesso dichiara anche guerra alla magistratura per far pesare sui giudici la situazione che si sta creando''. E' incredulo Mario Di Costanzo, iscritto Fiom che dovrebbe essere assunto entro il 28 novembre.

NAPOLI: DISOCCUPATI SUL TETTO DI PALAZZO REALE

Una decina di disoccupati sono saliti questa mattina sul tetto del Palazzo Reale, a Napoli. Nonostante le condizioni meteo non sono delle migliori, ha appena cominciato a piovere, i senza lavoro hanno reso noto di essere intenzionati a rimanere sul posto finche' non riceveranno rassicurazioni per quanto riguardo un sostegno economico e lavorativo dalle istituzioni.

CRIMINALITA': RUBANO CAVI DI RAME, TRE ARRESTI NEL CASERTANO

Tre stranieri di età compresa tra i 34 e 41 anni, tutti senza fissa dimora, sono stati arrestati dai carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Caserta poco dopo aver rubato cavi di rame per un valore di circa 60mila euro all'interno della cava denominata ''Luserta'', in località Santa Lucia.

FINMECCANICA: GIP RESPINGE ISTANZA SCARCERAZIONE POZZESSERE


Il gip del Tribunale di Napoli Dario Gallo ha respinto l'istanza di scarcerazione, o in subordine di concessione degli arresti domiciliari, avanzata dalla difesa di Paolo Pozzessere, il dirigente di

CAMPANIA: ZONA ROSSA; MERCOLEDI' IN AULA PIANO PAESAGGISTICO


In occasione della conferenza dei capigruppo, il presidente del Consiglio regionale, Paolo Romano e l'assessore all'Urbanistica, Marcello Tagliatela hanno incontrato i sindaci dell'area

COSTI POLITICA: CAMPANIA;TAGLIO 50% INDENNITA',4 MLN WELFARE CALDORO, CONTINUIAMO SU STRADA AVVIATA. ROMANO, PRIMI IN ITALIA


Il taglio del 50% delle indennita' dei consiglieri regionali e il risparmio di 4 milioni di euro da destinare al welfare ed in particolare a un possibile finanziamento della legge sugli oratori: cosi' la Campania ha intrapreso la strada della riduzione dei costi della politica come tengono a

IL SINDACO DE MAGISTRIS AFFIDA INCARICHI DA "QUASI" ASSESSORI A ESPOSITO, SGAMBATI E SCHIANO

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha firmato oggi tre decreti con i quali affida ad alcuni consiglieri la cura di specifiche questioni. Al consigliere Luigi Esposito dell'Idv andra' la cura delle questioni inerenti il personale e la riforma della macchina organizzativa; al consigliere Carmine Sgambati di Napoli e' Tua andranno quelle inerenti l'organizzazione, il funzionamento e l'attivita' del corpo della Polizia Municipale, mentre il consigliere Carmine Schiano seguira' le questioni inerenti l'Igiene Urbana. Le attivita' che svolgeranno i consiglieri potranno ''essere utilmente svolte a supporto di quelle proprie del sindaco - per le questioni affidate a Sgambati ed a Esposito - e del vicesindaco per quelle affidate al consigliere Schiano, ferma restando l'esclusiva competenza del primo cittadino e del Vicesindaco ad esercitare le funzioni di indirizzo, direttiva e controllo nei confronti degli Uffici e ad esprimere rappresentanza verso l'esterno nelle questioni inerenti le rispettive materie''. Nei decreti si fa espresso riferimento ''all' esclusione e rinunzia di qualsiasi beneficio di natura economica''.

PROVINCE: CANCELLATA BENEVENTO, PRECEDETTE L'UNITA' D'ITALIA PREVALE LA RABBIA, 'E' MANCATA LA SINERGIA,RISCRITTA LA STORIA'


Quella di oggi e' una giornata triste per gli abitanti della provincia di Benevento, e non perche' si e' alla vigilia della ricorrenza dei defunti, ma perche' con un decreto e' stata cancellata la Provincia, nata prima ancora dell'Unita' d'Italia. ''Una Provincia - dicono in molti - ricca di

MALTEMPO: STRADE ALLAGATE NELL' AREA FLEGREA SMOTTAMENTO NEL CENTRO STORICO DI POZZUOLI


Il maltempo ha creato nuovi problemi alla viabilita' nell'area flegrea. In via Fascione ampie pozze d'acqua si sono formate ai margini della carreggiata, allagata la sede stradale all'ingresso della galleria del Campiglione sul versante Pozzuoli. Nel tunnel per l'intero pomeriggio sono

FURTO DA 250MILA EURO IN CASA MODELLO MASSIMILIANO NERI A NAPOLI SOTTRATTI GIOIELLI PER 200MILA EURO E CONTANTI

Furto da 250mila euro nell' appartamento di Napoli del giovane modello Massimiliano Neri, visto e fotografato piu' volte in compagnia dell'etoile della Scala Roberto Bolle. Titolare, insieme alla sorella, anche di un ristorante di cucina giapponese nel centro storico della citta', Neri ha denunciato la sottrazione di oggetti preziosi per 200mila euro e di 50mila euro in contanti. I ladri si sono introdotti nella sua casa in piazza Carolina 19 nella notte tra il 29 e 30 ottobre scorsi. Neri non era in casa e ad accorgersi dell'effrazione e' stata la madre del modello. La denuncia del furto e' stata presentata alla polizia nel pomeriggio di ieri.

COSTI POLITICA: ROMANO, TAGLI NON SONO NOVITA' PER CAMPANIA

''I tagli agli stipendi di Governatori e consiglieri testimoniano il senso di responsabilita' istituzionale della classe dirigente regionale e la sua capacita' di interpretare le esigenze dei cittadini. Il risparmio stimato, circa 4 milioni di euro, rispetto ai 16 milioni appostati in bilancio, potra' essere destinato al welfare, finanziando, ad esempio, la legge sugli oratori, naturalmente con il sostegno di tutte le forze politiche''. Cosi' il presidente del Consiglio regionale della Campania, Paolo Romano. ''Le riduzioni chieste dal Governo Monti - osserva - non sono una novita' per la Campania, ma si inseriscono in un percorso di sobrieta' e rigore, inaugurato con il nostro insediamento. In poco piu' di due anni, abbiamo dimezzato i costi della politica, grazie al taglio del 30% delle indennita' dei Consiglieri, all'abolizione del rimborso per i biglietti dei treni e dell'indennita' chilometrica che da un minimo di 100 euro poteva arrivare anche a 3000 euro. Cancellando l'utilizzo delle auto blu- aggiunge Romano- le spese telefoniche; il diritto all'indennita' di funzione nei periodi di sospensione dell'attivita' istituzionale e riducendo dal 50% al 25% l'indennita' di carica ai consiglieri sospesi, abbiamo ottenuto un risparmio di circa 4 milioni di euro. Nemmeno la riduzione dei fondi per la gestione dei Gruppi consiliari ci ha trovato impreparati, perche' avevamo gia' dimezzato i fondi destinati al funzionamento dei Gruppi consiliari e all'assistenza dell'attivita' istituzionale, e ridotto del 25% le risorse per la comunicazione''. ''In ragione dei sacrifici enormi che il Governo Monti ha chiesto agli italiani- conclude Romano- auspichiamo che quel segmento della classe dirigente, politici, manager e alti funzionari dello Stato, che non ha avuto ancora occasione di dare il buon esempio, adotti quanto prima la stessa linea di rigore delle Regioni''. 

RIFIUTI:TRAFFICO VELENI;PENTITO, NULLAOSTA PROVINCIA CASERTA 'ANCHE QUANDO ERANO DESTINATI A TERRENI AGRICOLI DEL NAPOLETANO'

L'imprenditore Elio Roma, indagato per traffico illecito di rifiuti tossici e per disastro ambientale - reati aggravati dall'avere agevolato il gruppo Bidognetti del clan dei Casalesi - riusciva ad avere dalla Provincia di Caserta i nulla osta sul prodotto da smaltire anche quando la destinazione finale dei rifiuti era nel Napoletano. A riferirlo e' il collaboratore di giustizia Gaetano Vassallo, ex imprenditore del settore dei rifiuti, anch'egli legato al clan dei Casalesi, che insieme ad altri 'pentiti' sta ricostruendo con gli inquirenti la vicenda dei traffici e degli smaltimenti illeciti che hanno avvelenato terreni agricoli del Casertano e Napoletano. I rifiuti, e' stato accertato, non venivano trattati e finivano nei terreni agricoli cosi' com'erano, passando solo sulla carta per un impianto di compostaggio. In una deposizione risalente al 24 aprile del 2008 - contenuta nell'ordinanza di sequestro di un terreno agricolo di Trentola Ducenta emesso dal gip del Tribunale di Napoli ed eseguito l'altro ieri dalla squadra mobile di Caserta - Vassallo parla con il pm del suo rapporto con l'imprenditore Elio Roma. Vassallo ebbe alcune perplessita' sui nulla-osta della Provincia di Caserta ma fu rassicurato da Elio Roma e dal direttore tecnico della RFG, societa' intestata al figlio di Roma che gestisce un impianto di compostaggio. ''Non ci sono problemi - dice il tecnico a Vassallo in presenza di Roma - ti depositiamo le analisi e avremo il nulla osta della Provincia''. ''E cosi' fu'', ricorda Vassallo. ''Elio Roma mi assicuro' di avere un contatto presso l'amministrazione provinciale settore Ecologia...'', riferisce Vassallo, ''Elio Roma - prosegue il collaboratore di giustizia - fu poi autorizzato proprio dal settore Ecologia della Provincia di Caserta e mi porto' una copia delle analisi del prodotto che doveva essere smaltito''. ''L'autorizzazione - spiega Vassallo - fu rilasciata dalla Provincia di Caserta, nonostante il fatto che la mia discarica fosse allocata nel Comune di Giugliano (nel Napoletano, ndr) e quindi l'ente competente era la provincia di Napoli e non quella di Caserta''. 

FRANCESCO MASTROGIOVANNI MORI' PERCHE' LEGATO AL LETTO DI OSPEDALE, CONDANNATI 5 MEDICI E ASSOLTI 12 INFERMIERI


Omicidio colposo, sequestro di persona e falso ideologico sono i reati per i quali sei medici del reparto di psichiatria dell’ospedale di Vallo della Lucania, nel Salernitano, sono stati condannati in primo grado per il decesso di Francesco Mastrogiovanni, maestro delle scuole elementari che il 4 agosto del 2009, dopo 4 giorni di ricovero coatto, morì in questo letto di contenzione, legato tutto il tempo mani e piedi come dimostrano queste immagini drammatiche determinanti perchè più volte mostrate in udienza hanno convinto i giudici del trattamento inumano e degradante riservato ad un uomo che aveva subito il trattamento sanitario obbligatorio. Francesco Mastrogiovanni era un anarchico, dal carattere mite, mai aveva dato segni di squilibrio, eppure i vigili urbani di Pollica, ne chiesero il ricovero perché aveva invaso con la sua auto la zona pedonale del Comune cilentano, provocando feriti e incidenti.  Questa la loro accusa. Il resto della storia è nella sentenza di condanna dei giudici. L’uomo fu dimenticato nel letto di contenzione e morì. Da qui la condanna dei medici in sede penale e un altro giudizio per il risarcimento dei danni in sede civile, e l’assoluzione di 12 infermieri anche loro indagati.

BLITZ INTERFORZE AL RIONE BERLINGIERI, 200 UOMINI IN AZIONE


Circa 200 uomini tra  Carabinieri, Polizia e Guadia di finanza stanno compiendo  un'operazione anticamorra a Secondigliano, quartiere nella periferia  nord di Napoli. Le forze dell'ordine stanno compiendo, nell'ambito  dell'operazione 'Alto impatto', diverse perquisizioni per 'blocchi di  edifici' al rione Berlingieri. Carabinieri, Polizia e Guardia di  finanza sono a caccia di armi, droga e latitanti.
      Proprio al rione Berlignieri si e' verificato l'ultimo omicidio  di camorra, nell'abito della faida tra il clan degli scissionisti e la cosca dei cosidetti 'girati'. Sono in corso perquisizioni di  abitazioni di pregiudicati e camorristi e vengono effettuati controlli anche in strada, con posti di blocco e perqusizioni di auto, se  vengono trovati a bordo pregiuducati. Per l'operazione vengono  utilizzati anche i cani antidroga.

VENDOLA ASSOLTO NEL PROCESSO SANITA'. ERA ACCUSATO DI AVER RACCOMANDATO UN MEDICO PER POSTO DA PRIMARIO

Nichi Vendola è stato assolto dall'accusa di abuso di ufficio. Dinanzi al gup del tribunale di Bari Susanna De Felice l'ultima udienza del processo a carico del presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, al termine del  quale è stata emessa la sentenza. Per il governatore e leader di Sel, che era presente in aula dove ci sono

LAVORO: 'PADRI DI FAMIGLIA' SU TETTO PALAZZO REALE A NAPOLI 'SIAMO DISPERATI NON CE NE ANDREMO SENZA CONCRETE ASSICURAZIONI'

Una decina di disoccupati sono saliti sul tetto del Palazzo Reale di piazza del Plebiscito a Napoli per chiedere aiuto e lavoro alle istituzioni. I disoccupati, che si definiscono ''disperati padri di famiglia'', parlando

CRACK DEIULEMAR, LA FINANZA SEQUESTRA BENI PER 40MILIONI DI EURO ALLE FAMIGLIE DELLA GATTA, IULIANO E LEMBO


Ii militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma,  stanno eseguendo sequestri “per equivalente” di disponibilità bancarie e beni immobili appartenenti ai soci fondatori del noto Gruppo armatoriale DEIULEMAR di Torre Del Greco (operante nel settore del trasporto marittimo di merci, facente capo alle famiglie DELLA GATTA, IULIANO e LEMBO), per un controvalore di circa 40 milioni di euro.

martedì 30 ottobre 2012

POGGIOREALE, IL CARCERE LAGER DOVE OLTRE ALLA LIBERTA' PERDI ANCHE LA DIGNITA'


Una stanza di 9 metri quadri e 14 centimetri. La liberta' e' fuori, separata da una pesante porta blindata e da una finestra ostruita dall'ennesima brandina sistemata alla meglio. All'interno ci vivono in 7. O meglio ci sopravvivono dato che anche la legge prevederebbe 1 o al massimo 2 detenuti per cella. E' questa la situazione nel carcere di Poggioreale di Napoli che nei giorni scorsi ha ricevuto la visita di una delegazione dell'Unione delle Camere penali italiane che sta girando tutti gli istituti di pena d'Italia.
    "Un'esperienza tremenda - dice il presidente della Camera penale di Napoli, Domenico Ciruzzi - E' una pattumiera sociale, una situazione intollerabile per un paese civile, il fallimento totale della nostra politica".
    Il primo problema principale resta sempre quello del sovraffollamento. A norma di legge Poggioreale ha una capienza massima di 1420 detenuti, dati comunque falsati perche', come avviene in tutte le carceri, almeno 2 padiglioni a rotazione sono chiusi per manutenzione. Ma qualora anche rispondessero alla reale capienza del carcere, la differenza con l'attuale popolazione di detenuti sarebbe comunque intollerabile: sono a oggi 2694, 1280 in piu' rispetto a quelli consentiti.
    I condannati in via definitiva sono 922, quelli in attesa di ricorso in Cassazione sono 244, 545 quelli che aspettano l'appello 971 giudicati in primo grado, 4 gli estradanti e 2 gli internati.
    "Numeri che per esempio - dice Ciruzzi - dovrebbero anche far ripensare l'utilizzo della custodia preventiva".
    Altro problema il poco spazio, in rapporto alla popolazione carceraria, per l'ora d'aria. L'uscita e' permessa solo ogni 22 ore e dati gli spazi affollati in molti rinunciano anche a questa possibilita'. E poi il taglio ai fondi per la manutenzione, passati dai 110mila euro dell'anno scorso ai 55mila per il 2012, le attivita' di lavoro, svago e per il reinserimento sociale dei detenuti ormai ridotte al lumicino. Scarso anche il personale, poco piu' di 700 unita', in particolare quello sanitario, 30 infermieri per tutto il carcere e 1 medico per ogni reparto composto da 400 persone, e gli educatori in totale 18.
    Infine il dramma dei suicidi: in Italia si muore di carcere, i decessi al 26 ottobre scorso sono 135. Di questi 51 sono suicidi, almeno 1 ogni 5 giorni.
    "Tutto cio' e' in contrasto con la logica della rieducazione - dice Ciruzzi - Servono un'immediata amnistia, ma questo puo' essere solo una soluzione tampone. Bisogna pensare a politiche strutturali, a un modello alternativo di detenzione e reinserimento sociale".
    "Spesso il sovraffollamento e' tale che i detenuti non sono neanche controllati - dice il responsabile dell'Osservatorio carcere dell'Unione camere penali italiane, Alessandro De Federicis - e' a rischio la salute della popolazione carceraria e del personale".

ECCO CHI SONO I COMMISSARI PREFETTIZI DEI COMUNI DI CALVIZZANO, GIUGLIANO IN CAMPANIA E PORTICI


A seguito delle dimissioni dei Sindaci dei comuni di Giugliano in Campania, Ottaviano e Portici e delle dimissioni di n.11 consiglieri del comune di Calvizzano, il Prefetto di Napoli, Andrea De Martino ha nominato i Commissari prefettizi  per la provvisoria gestione dei citati enti .
·        GIUGLIANO IN CAMPANIA: Dr. Maurizio Valiante - Vice Prefetto in servizio al Ministero dell’Interno;
·        OTTAVIANO: Dr. Claudio Vaccaro   - Vice Prefetto in servizio al Ministero dell’Interno;
·        PORTICI: Dr. Pasquale Manzo – Prefetto in quiescenza;
·        CALVIZZANO: D.ssa Ornella Vosa – Vice Prefetto Agg. in servizio presso la Prefettura di Napoli.

FIAT: POMIGLIANO; SINDACATI, AUMENTANO FIRME PETIZIONE FIP DOCUMENTO CON 1865 SOTTOSCRIZIONI. RSA NEWCO, FIOM FIRMI ACCORDO

 Aumentano le firme per la petizione di un gruppo di lavoratori di Fabbrica Italia Pomigliano, che nei giorni scorsi avevano consegnato alle rsa 1738 sottoscrizioni per la lettera in cui sottolineavano le loro preoccupazioni per il proprio futuro occupazionale a seguito dell'attuazione della sentenza della Corte d'Appello di Roma, che dispone l'assunzione di 145 lavoratori iscritti alla Fiom nella newco.

APPALTI TRENITALIA:VINCITORE SCELTO DA GARE INTERNE CARTELLO E-MAIL TRA MEMBRI DELLA 'FRATELLANZA', 'THE WINNER IS..'

 Gare interne al 'cartello', precedenti a quelle indette da Trenitalia, per stabilire in anticipo chi avrebbe dovuto aggiudicarsi l'appalto. Venivano organizzate, secondo quanto accertato dagli inquirenti, dagli imprenditori aderenti alla 'Fratellanza'. ''Habemus Papam - si legge in una mail tra due appartenenti al cartello -, the winner is...'' segue nome e cognome dell'imprenditore che, secondo gli accordi, avrebbe dovuto presentare

NOTAIO EVASORE TOTALE SCOPERTO DAI FINANZIERI NEL NAPOLETANO OCCULTATI 1,5 MLN EURO. SEQUESTRO PREVENTIVO DA 365MILA EURO

Notaio occulta compensi per oltre un milione e mezzo di euro, evitando di presentare dichiarazioni dei redditi per ben due anni. Ma la truffa ai danni dell'erario e' scoperta dalla Guardia di Finanza di Ottaviano (Napoli), grazie agli atti firmati dal professionista, che gli sequestrano in via preventiva 365mila euro.

RIFIUTI. CLINI: BLOCCO POLITICO IMPEDISCE DI MANDARLI A NORD REGIONI IMPEDISCONO USO SITI DIVERSI DA ROMA E LAZIO

 "Non si capisce perche' i rifiuti urbani di Napoli debbano essere smaltiti in Germania o in Olanda perche' in Italia sostanzialmente il blocco delle regioni del nord, per ragioni piu' politiche che altro, impedisce di utilizzare impianti che hanno la capacita' di affrontare e di risolvere il problema a costi sostenibili".

CINEMA: FESTIVAL DIRITTI UMANI, 100 OPERE IN CONCORSO

Problemi legati alla migrazione, schiavitu', violenza nelle carceri, tortura, tratta degli esseri umani e sfruttamento del lavoro nero. Questi i temi al centro della quinta edizione del Festival del cinema dei diritti umani, organizzato a Napoli dalla rete 'Cinenapolidiritti' con il patrocinio del Comune e del centro produzione Rai. Dal 5 al 17 novembre il capoluogo campano e altri comuni della regione ospiteranno 20 eventi che

ALIMENTAZIONE: I BENEFICI DEL LATTE; CONVEGNO NEL NAPOLETANO ALLA FACOLTA' DI AGRARIA DI PORTICI ESPERTI E DIRIGENTI AZIENDA


Il consumo giornaliero di latte come riparo dalle osteoporosi e dalla obesita': se ne e' discusso alla Reggia di Portici (Napoli) sede della Facolta' di Agraria, al convegno 'Il latte oggi: un alimento del terzo millennio' nell'ambito del progetto di collaborazione 'Parmalat e l'Universita' per la Qualita''.

VENTUNO CONVOCATI PER L'ATALANTA, OUT CAVANI E ZUNIGA

Il tecnico del Napoli, Walter Mazzarri, ha convocato 21 giocatori in vista della sfida di domani in casa dell'Atalanta. Niente da fare per Cavani e Zuniga che non saranno a disposizione per la gara di Bergamo. Questo l'elenco dei 21: Portieri: De Sanctis, Rosati, Colombo; Difensori: Aronica, Campagnaro, Cannavaro, Fernandez, Gamberini, Grava; Centrocampisti: Behrami, Donadel, Dossena, Dzemaili, El Kaddouri, Hamsik, Inler, Maggio, Mesto; Attaccanti: Insigne, Pandev, Vargas.

TAVELLA, CGIL: CAMPANIA PAGA ANNI DI ASSISTENZIALISMO

"La Campania paga il prezzo di anni di assistenzialismo che hanno determinato una disparita' tra coloro che cercavano un lavoro e quelli che invece si adagiavano su queste garanzie. Ecco perche' sarebbe maturo aprire un percorso che cominci a immaginare un reddito di cittadinanza o un salario minimo garantito.

MANCATA RISCOSSIONE SANZIONI AMMINISTRATIVE, DANNI ERARIALI PER 12 MILIONI ALLA REGIONE CAMPANIA. NEI GUAI EX ASSESSORE E TRE ALTI DIRIGENTI

Al termine di complesse indagini contabili disposte dalla Procura Regionale della Corte dei Conti per la Campania, i militari del Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno accertato un danno all'Erario pari a oltre 12 milioni di euro, derivante dalla mancata irrogazione delle sanzioni amministrative conseguenti a violazioni del D.Lgs. n. 152/1999 (codice dell'ambiente) commesse dai gestori dei depuratori delle acque reflue e dei titolari di scarichi privati dislocati nella Regione Campania.

Gli accertamenti eseguiti dalle Fiamme Gialle, su delega del Sostituto Procuratore della Procura Regionale della Corte dei Conti per la Campania, dott. Ferruccio CAPALBO, sono stati avviati a seguito di alcune segnalazioni che evidenziavano come a fronte dei verbali redatti dagli organismi pubblici preposti ai controlli (A.R.P.A.C., AA.SS.LL. Carabinieri e Polizia Provinciale), la Regione Campania non avesse provveduto ad irrogare le previste sanzioni.

I Finanzieri hanno individuato 1.023 verbali, elevati nel periodo 2002/2005, in relazione ai quali sono state quantificate - in via prudenziale - sanzioni per almeno pari a 12 milioni di euro che la Regione Campania ha lasciato colpevolmente prescrivere, in assenza di irrogazione ai trasgressori.

La condotta appare ancora più grave se si considera che a norma dell'art. 57 del Codice dell'ambiente tali somme avrebbero dovuto essere destinate "all'opera di risanamento e di riduzione dell'inquinamento dei corpi idrici".

Le indagini svolte hanno consentito di appurare che nel marzo 2000 la Giunta Regionale Campania aveva istituito un'apposita unità operativa, composta da funzionari appartenenti a diverse aree dell'Ente, cui era stata affidata l'istruttoria dei verbali di constatazione delle violazioni del D.Lgs. n. 152/1999, con il compito di definire l'entità delle sanzioni amministrative da irrogare ai trasgressori.

Nel dicembre 2007 tale organismo è stato soppresso perché definito un "inutile appesantimento burocratico", senza, tuttavia, individuare una diversa struttura all'interno dell'Ente che ne ereditasse le funzioni. In conseguenza di ciò, i suddetti 1.023 verbali di accertamento, con le relative sanzioni, cadevano in prescrizione, facendo venir meno ogni pretesa dell'Erario.

Sulla base degli elementi investigativi forniti dal Nucleo Polizia Tributaria di Napoli, la locale Procura Contabile ha quindi contestato - mediante atto di "invito a dedurre" - un danno erariale pari, nel complesso, a € 12.108.115,00, ascritto alla responsabilità amministrativo-contabile di un Assessore Regionale e di 3 alti dirigenti.

Nei confronti dei medesimi soggetti l'A.G. contabile ha disposto anche il sequestro conservativo di crediti, conti correnti, beni mobili ed immobili sino a concorrenza del danno erariale contestato.

EX MILITARE REDUCE DALLA BOSNIA SI SALVA DA AUTOLESIONISMO GRAZIE A INTERVENTO DELLA POLIZIA

E' stato grazie al tempismo, ma soprattutto alla professionalità con cui hanno saputo gestire l'intervento, che gli agenti del Commissariato di Polizia "S. Paolo" sono riusciti ad impedire ad un uomo di 37anni di uccidersi o comunque farsi del male, e di ferire ignari passanti. 
L'uomo, infatti, ex  militare,  riformato dopo essere stato in Bosnia, affetto da seri disturbi psichici, verosimilmente subentrati dopo l'esplosione di una bomba, motivo per il quale è in cura presso l'A.S.L. di competenza, stamani, in Via Campegna, ha iniziato a lanciare, dal balcone del 2° piano ove abita, dei vasi contenenti piante, nonché degli oggetti prelevati dalla sua abitazione.
E' stata per mera fortuna che, un condomino dello stabile ove abita l'uomo, non è rimasto ferito da un vaso precipitato a velocità, a pochi centimetri da lui. Determinante è risultato l'intervento di una donna della Polizia di Stato, un Sostituto Commissario in servizio presso il Commissariato S. Paolo, che con pacatezza è riuscita a tranquillizzare e dialogare con il 37enne.
L'uomo, rassicurato dagli agenti, ha aperto brevemente la porta di casa, accettando di parlare sul ballatoio.
Qui i poliziotti si sono accorti che era armato di un coltello di 30cm e minacciava di tagliarsi una mano, qualora fossero entrati nell'abitazione.
Poco dopo, ha richiuso la porta ed a quel punto i poliziotti hanno richiesto l'intervento dei Vigili del Fuoco al fine di accedere nell'abitazione.
Con l'ausilio anche di un medico, giunto nel frattempo, gli agenti sono entrati in casa e, dopo un secondo approccio verbale, sono riusciti a disarmarlo ed a convincerlo di accettare il ricovero ospedaliero presso una struttura idonea.

   

SAN PRISCO, ARRESTATA PER FURTO IN UN CENTRO COMMERCIALE CITTADINA RUMENA


 I Carabinieri della Stazione di San Prisco nel corso di un servizio preventivo sul territorio, hanno proceduto all’arresto in flagranza per furto di una cittadina di nazionalità rumena in Italia senza fissa dimora, la quale, unitamente ad una connazionale minorenne, veniva colta dai militari operanti intenta a trafugare prodotti alimentari all’interno del supermercato ubicato presso il  Centro Commerciale “APOLLO” di Casapulla (CE). La refurtiva veniva interamente recuperata e restituita ai proprietari. L’arrestata veniva sottoposta al regime degli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima, mentre la minorenne è stata deferita in stato di libertà per concorso nel medesimo reato ed affidata ai propri genitori.

CASERTA. NON SI PLACA L’ATTENZIONE DEI CARABINIERI SUL FENOMENO DELLA DROGA: IN 4 FINISCONO IN MANETTE


Durante la scora notte, i Carabinieri di Mondragone hanno proceduto all’arresto di 4 giovanissimi per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I militari operanti, al termine di un prolungato servizio di osservazione e pedinamento lungo la nota arteria stradale denominata Domitiana,  hanno bloccato una Lancia Y con a bordo 4 giovanissimi, tra cui una donna, i quali a seguito di perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso di diverse varietà di sostanza stupefacente (alcuni grammi di haschish e marijuana, nonché 46 grammi di eroina) e della somma contante di € 1.330,00, sicuro provento dell’illecita attività.
R.B., classe 86, D.S.A.A., classe 85, C.G, classe 89 e T.I.J., classe 90, tutti provenienti da Cassino (FR), sono stati associati presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere e quella femminile di Pozzuoli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

UCCISERO PICCOLO PUSHER CHE RUBAVA DROGA AL CLAN, ARRESTATI 5 PICCIOTTI DEI BELFORTE

Accertati i responsabili dell'omicidio DI GIOVANNI Michele avvenuto nel gennaio 2006. E' in corso un'importante operazione della DDA di Napoli da parte del Nucleo Investigativo di Caserta nei confronti di cinque affiliati al clan BELFORTE, operante in Marcianise, ritenuti responsabili, a vario titolo, dell'efferato delitto nonché di detenzione illegale di arma comune da sparo, con l'aggravante del metodo mafioso.
Le investigazioni hanno consentito non solo di individuare mandanti, esecutori e basisti dell'omicidio ma soprattutto di accertare il movente dello stesso, riconducibile alla volontà del sodalizio di eliminare il DI GIOVANNI che nel febbraio 2003, aveva sottratto circa 500 grammi di cocaina al clan.

INCIDENTI STRADALI: UN MORTO E UN FERITO SU SS598 IN PROVINCIA POTENZA

Incidente mortale sulla strada statale 598 "di Fondo Valle d'Agri", all'altezza dello svincolo di Pergola, in provincia di Potenza. Nell'impatto tra due veicoli, all'interno di una galleria, e' morta una persona mentre un'altra e' rimasta ferita. Sul posto forse dell'ordine e personale dell'Anas. Il traffico viene deviato sulla viabilita' locale.

INCIDENTI STRADALI: INVESTITA DA AUTO MUORE A SARZANA SOCCORSI TEMPESTIVI, MA LA SIGNORA E' DECEDUTA SUL POSTO

Una donna di 72 anni e' morta questa mattina dopo essere stata investita da un'auto. La donna stava attraversando una strada, pare distante dalle strisce pedonali. L'episodio e' avvenuto a Sarzana, nei pressi della storica Villa Ollandini. Nonostante l'intervento tempestivo dei soccorsi - era partito anche l'elicottero Pegaso da Massa per trasportare l'anziana a Pisa - la donna e' deceduta sul posto. La salma e' stata condotta all'obitorio di Sarzana.

ELEZIONI: GRILLINI PRIMO PARTITO IN SICILIA, LA MAPPA DEI SEGGI ALL'ARS

Le elezioni regionali siciliane regalano al Movimento 5 stelle di Beppe Grillo un successo che va oltre le aspettative della vigilia. I grillini nell'isola si laureano primo partito con il 18.1%, ottenendo con il riparto proporzionale quindici seggi all'Assemblea regionale siciliana. Il Partito Democratico non va oltre il 13.4% e i 14 seggi. La coalizione del nuovo Governatore Rosario Crocetta porta complessivamente a casa con il proporzionale 30 deputati (oltre a quelli del Partito Democratico, gli 11 dell'Udc e i cinque della lista del presidente). Sull'altro fronte il Pdl si ferma al 12.9% e 12 seggi. Quattro vanno al Cantiere popolare di Saverio Romano (5.85%) e quattro alla lista Musumeci presidente (5.6%). Resta fuori da Palazzo dei Normanni Futuro e Liberta'. Il 9.53% per il Partito dei siciliani significa 10 seggi, mentre la lista Grande Sud Micciche' si ferma al 6% e 5 seggi.

ROSARIO CROCETTA, SINDACO ANTIMAFIA DI GELA IERI E PRESIDENTE DELLA SICILIA OGGI

Il nuovo presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, e' nato a Gela (Cl), 61 anni fa. Omosessuale dichiarato, dopo aver conseguito il diploma di perito chimico ha lavorato per l'Eni. Parla 4 lingue: italiano, arabo, inglese e francese. Ha aderito prima al Partito Comunista Italiano e poi a Rifondazione, con cui e' stato assessore alla Cultura del Comune di Gela dal 1996 al 1998. Successivamente si e' iscritto al Partito dei Comunisti Italiani. Assessore comunale alla Pubblica Istruzione dal 2000 al 2001, nel maggio del 2002 si candida a sindaco della sua citta' per l'alleanza di centrosinistra. In un primo momento risulta eletto il candidato del centrodestra con un margine esiguo. Ma dopo un ricorso nel 2003 il Tar fa effettuare un nuovo spoglio nel quale risultano 307 voti di vantaggio a suo favore. Si definisce "Sindaco antimafia", tra le sue iniziative lo svolgimento di gare per l'appalto delle opere pubbliche alla presenza dei Carabinieri ed il licenziamento di impiegati comunali vicini alla mafia. Al termine dei cinque anni di mandato, nel 2007 si ricandida a primo cittadino e viene confermato. Vince con il 64% dei consensi. Nel 2008 ha aderito al Partito Democratico. Nel 2009 e' stato eletto europarlamentare.

SANDY: FLAGELLA USA, 12 MORTI, ALLAGAMENTI E MANHATTAN AL BUIO

Sandy, si e' abbattuta sulla costa orientale degli Stati Uniti provocando almeno 12 morti, allagamenti-record, devastazioni e lasciando al buio 5 milioni e mezzo di persone in 11 Stati, tra cui gran parte degli abitanti di Manhattan. La tempesta ha toccato terra ad Atlantic City intorno alle 20 ora locale con venti di 130 chilometri orari. Poco prima Sandy era stata declassata da urgano a ciclone post-tropicale dal National Hurricane Center ma ha mantenuto intatta la sua potenza devastatrice che gli aveva gia' permesso di fare 67 morti nei Caraibi. Per piu' di un milione di persone e' stato dato l'ordine di evacuazione. Al Battery Park di New York, l'acqua ha superato i quattro metri di altezza, battendo il record di un metro raggiunto dall'acqua a Mahattan durante il terribile uragano Donna nel 1960.
Nella notte l'istituto geologico ha lanciato l'allarme frane in Maryland, Delaware, Virginia e Pennsylvania. Almeno 11 i morti fino ad ora accertati in cinque stati. Due persone sono state uccise in New Jersey per un albero abbattutosi sullo loro auto mentre una donna si e' schiantata contro un camion in West Virginia per il fondo stradale scivoloso a causa della

UNA LEGGE PER SALVARE NAPOLI DAL FALLIMENTO, CI LAVORA ANCHE IL PD CON I SUOI PARLAMENTARI

''Il Partito democratico sta lavorando a far approvare un pacchetto di provvedimenti necessari ad introdurre nuovi strumenti e a garantire ulteriori risorse per i Comuni in difficolta' di bilancio, come il caso di Napoli. Il decreto per il riordino dei conti degli enti locali in crisi finanziaria presentato dal Governo offre infatti pochi margini di manovra. Per questo motivo bisogna intervenire direttamente sulla legge di Stabilita'. Ed e' quello che stiamo farcendo mettendo a punto una serie di proposte che presenteremo nei prossimi giorni''. Lo dichiara la

SCUOLE DI NAPOLI, BIMBI SENZA PASTI PERCHE' IL COMUNE NON HA SOLDI

Un sit-in davanti al municipio di Napoli con ceri e suppliche, come per una cerimonia religiosa, e' stato organizzato in serata dalle maestre di scuole materne ed asili di Napoli che lamentano il mancato conferimento dell'incarico per garantire ai circa ottomila bambini ospiti delle scuole comunali assistenza durante la refezione e per i turni prolungati. Il provvedimento, cosi' come accade ogni anno, dovrebbe riguardare 366 maestre ma ad oggi, nonostante il Comune abbia gia' annunciato la partenza del servizio refezione per il 5 novembre, nessuna delle aventi diritto ha ricevuto comunicazione. ''Temiamo - spiega uno dei sindacalisti presenti alla protesta - che anche questo servizio possa rientrare nei tagli che il Governo ha chiesto all'amministrazione comunale. Provvedimenti che, oltre alla perdita di occupazione e impiego, inevitabilmente ricadranno sulle spalle dei cittadini ai quali non si potra' garantire l'erogazione di servizi basilari come appunto l'assistenza nelle scuole materne e negli asili''.

MORATTI IMPRESSIONATO DAGLI ARBITRI DI CATANIA - JUVE: SPERIAMO SIA STATO SOLO UN ERRORE

Juventus-Inter e' gia' cominciata. C'e' di mezzo un turno infrasettimanale in cui i nerazzurri affronteranno la Sampdoria, ma la rincorsa alla sfida di Torino parte da lontano, soprattutto sotto il profilo delle polemiche. Duro l'attacco lanciato dal presidente nerazzurro Massimo Moratti durante l'assemblea dei soci del club svoltasi in serata a Milano. ''La partita di ieri a Catania un po' di impressione l'ha fatta. E' una situazione assurda, ma bisogna pensare sempre che sia solo un errore e che non si ripeta. Fino al 2006 abbiamo avuto una terrificante esperienza, con tanti risvolti, che e' rimasta dentro tutti. Qualcuno lo dimentica ma e' bene ricordarselo, perche' e' una macchia spaventosa. In ogni caso non credo che l'attuale dirigenza della Juventus si sia organizzata in quel modo. Potevamo essere piu' vicini in classifica? Ci hanno pensato tutti, anche il Napoli, ma la cosa e' 'drammaticamente' di ieri e in qualche giorno passera'. L'errore puo' nascere dal fatto che troppe persone devono decidere e quelli che sembrano tanti secondi in realta' non lo sono. Ripetere la gara? Pulvirenti ha ragione ad essere arrabbiato, ma non voglio dare un parere''. Se da un lato arriva un attacco, dall'altro c'e' una mano tesa, soprattutto sulla gestione della Serie A. ''Riformare il calcio? Detta cosi' sembra una cosa da megalomani, spiegata punto per punto siamo d'accordo su parecchie cose'', ha detto ancora Moratti riferendosi alle parole pronunciate da Andrea Agnelli alcuni giorni fa. Parole pronunciate dal massimo dirigente a pochi giorni dallo scontro diretto di sabato, che potrebbe dare le prime risposte in termini di obiettivi futuri. ''Pensare allo scudetto e' un dovere, per avere ambizioni e far sempre meglio, ma bisogna tenere i piedi per terra - ha continuato il presidente nerazzurro a margine dell'assemblea - Stramaccioni e' bravo ed e' importante l'aiuto che i nostri campioni stanno dando a lui e ai giovani. Questo ci mette in condizione di fare bene''. Nonostante la confortante situazione di classifica, le voci in vista del mercato di gennaio si stanno facendo insistenti, soprattutto per quanto riguarda il centrocampo. ''Io credo sia giusto dar fiducia ai giocatori che abbiamo - ha risposto il numero uno dell'Inter - Queste voci mi sembrano offensive verso i nostri calciatori. Se dovremo intervenire lo faremo come abbiamo sempre fatto, ma il progetto e' questo ed io ho fiducia in chi c'e' ora''. In attesa che i cinesi entrino in societa' (''Un ritardo dovuto alla burocrazia nel nostro paese, il socio straniero ha mantenuto lo stesso entusiasmo'', ha precisato Moratti), i soci hanno approvato oggi un bilancio al 30 giugno 2012 che ha registrato perdite per 77,1 milioni di euro, con un aumento di capitale di 35 milioni. Colpa dei brutti risultati dello scorso anno e dei conseguenti ricavi piu' bassi, da 269 a 236 milioni, anche se il monte ingaggi e' sceso da 190 a 165 milioni. Dal Consiglio d'amministrazione sono usciti Ernesto Paolillo e Accursio Scorza.

GUARDIA DI FINANZA DI CASERTA ARRESTA FUNZIONARIO DELLE DOGANE DEL PORTO DI NAPOLI E SPEDIZIONIERE PER CONCUSSIONE E RIVELAZIONI DI SEGRETO D’UFFICIO

A seguito dell'arresto dello spedizioniere di Caserta avvenuto nel luglio scorso per millantato credito nei confronti di un importatore casertano, su ordine della Procura della Repubblica del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, in queste ore è stato tratto in arresto un funzionario doganale operante nel porto di Napoli per concussione e rivelazione di segreto d'ufficio. Lo stesso è stato associato al carcere di Poggioreale di Napoli. Allo spedizioniere sono stati invece confermati gli arresti domiciliari ma è stata contestata la più grave ipotesi di concorso in concussione. Quest'ultimo venne tratto in arresto in flagranza di reato immediatamente dopo aver ricevuto dall'imprenditore la somma di 6 mila euro, consegnata in una busta nei pressi del casello autostradale di Caserta sud.

PRESO UNO DEI RAPINATORI DEL BLINDATO PORTAVALORI AL MONALDI, RICONOSCIUTO GRAZIE A TELECAMERE DI SORVEGLIANZA

Il Commissariato Chiaiano ha effettuato il fermo nei confronti di Morra Fabio, nato 1974, (pluripregiudicato per rapine, con obbligo di firma per associazione a delinquere finallizzata a rapine) , per rapina aggravata in concorso con persone da identificare. Il Morra rapinava, con altri 3 complici indossanti pettorine della Finanza , il 26 scorso, il blindato di un portavalori all'interno del presidio ospedaliero mMnaldi, nell'occasione asportavano 55mila euro. La scena ripresa dalle telecamere ha permesso agli operatori del commissariato di riconoscere il Morra - che è stato fermato allorquando si è presentato per la firma al commissariato .

lunedì 29 ottobre 2012

CALCIO: NAPOLI, ECOGRAFIA NEGATIVA MA CAVANI RESTA IN DUBBIO


Cavani ni', Zuniga no. I
due calciatori del Napoli si sono sottoposti nel primo
pomeriggio ad accertamenti clinici per verificare l'entita' dei
rispettivi infortuni. Nel caso del bomber uruguagio, out ieri
col Chievo, l'ecografia e' risultata negativa e domani il
giocatore sosterra' il test per una sua eventuale convocazione
a Bergamo. Non sara' del match, invece, Zuniga. L'esame per il
colombiano ha evidenziato un lieve stiramento del semitendineo
della coscia destra. Le sue condizioni saranno valutate al
rientro della squadra dalla gara con l'Atalanta. 

TRASPORTI: PD CAMPANIA, SIAMO SULL'ORLO DEL BLOCCO TOTALE


"Il trasporto pubblico locale  in Campania e' ormai in stato comatoso per le scelte e i tagli del  governo nazionale e a causa delle non decisioni del governo regionale. Mentre da due anni denunciamo la corsa allo scaricabarile da parte  della giunta regionale, ora a rimanere fermi sono i bus e i treni". A dichiararlo in una nota congiunta sono Enzo Amendola, segretario  regionale del Pd Campania, e Giuseppe Russo, capogruppo Pd al  Consiglio regionale.
      "La situazione economica delle aziende e' di chiaro fallimento  e in alcuni casi, come quello dell'Eav, sono stati gia' nominati i  commissari liquidatori - aggiungono Amendola e Russo -. Nel frattempo  Stefano Caldoro e assessore regionale ai Trasporti, Sergio Vetrella,  non possono piu' sfuggire a due domande: adesso come si procede? Quali sono gli atti che intendono compiere?".
      "Ormai la crisi dei trasporti oltre a colpire in modo  drammatico le zone interne della Campania, sta penalizzando anche i  cittadini delle principali aree urbane che hanno sempre maggiori  difficolta' a spostarsi con i mezzi pubblici, che in alcuni casi  mancano del tutto", concludono Amendola e Russo.

COMUNI:NAPOLI;DOMANI SINDACO E GIUNTA IN PIAZZA MONTECITORIO


 L'appuntamento e' in piazza Montecitorio, alle ore 10. L'obiettivo e' di "sensibilizzare il governo sulla necessita' di modificare il decreto relativo ai comuni in pre-dissesto". Nonostante i distinguo e le critiche, il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, va avanti. E porta nel cuore della capitale le istanze di Napoli.
   Il dissenso di una parte del consiglio, pero', si fara' sentire anche nella giornata di domani. Il gruppo comunale del Pdl, infatti, insieme ai gruppi di opposizione e a gruppi e presidenti di Municipalita' terranno una riunione del 'Consiglio alternativo' al Consiglio comunale di Napoli fissato per domani alle 12 in Piazza Montecitorio. No alla decisione di De Magistris anche da parte del Pd i cui rappresentanti domani in piazza Montecitorio non ci saranno. 

NAPOLI: SEQUESTRATE A SCAMPIA EROINA E COCAINA NEL LOTTO R


Gli agenti della Questura di  Napoli hanno sequestrato questa mattina in Via Ghisleri a Scampia  circa 25 grammi di cocaina e circa 25 grammi di eroina.
      La droga e' stata trovata all'interno di un vano adibito a  ripostiglio condominiale in disuso, all'interno di uno stabile del  Lotto R, anche detto Oasi del Buon Pastore. Il controllo e' stato  effettuato dai poliziotti dopo precedenti operazioni di polizia nella  zona, in seguito alle quali sono stati arrestati dei pregiudicati.
      I poliziotti hanno quindi deciso di controllare tutta la scala A e al 4░ piano hanno scoperto il nascondiglio delle sostanze  stupefacenti. Circa 50 grammi tra eroina e cocaina sono stati pertanto sequestrati e sono in corso accertamenti per verificare chi avesse la  disponibilita' materiale del vano.

PROCESSO RICICLAGGIO:IL 13 NOVEMBRE LAVEZZI IN AULA A NAPOLI


L'attaccante del Paris Saint Germain Ezequiel Lavezzi, che fino alla scorsa stagione militava nel Napoli, sara' sentito il prossimo 13 novembre come teste al processo su riciclaggio e ristorazione in cui sono indagati tra gli altri l'imprenditore Marco Iorio, suo amico, e l'ex capo della squadra mobile Vittorio Pisani. Al "Pocho" sara' presumibilmente chiesto di riferire in merito ad alcuni orologi di valore ricevuti in dono dai tifosi ed affidati in custodia a Iorio.
   Nel corso delle indagini, nella cassaforte di quest'ultimo furono rinvenuti sette orologi che, a detta dell'imprenditore, appartenevano a Lavezzi. Secondo l'accusa, invece, gli orologi del calciatore si trovavano in un'altra cassaforte mentre Iorio avrebbe custodito quelli di un'altra persona, forse l'ex capoclan Salvatore Lo Russo oggi collaboratore di giustizia.
   I pm hanno citato come teste anche l'altro calciatore Mario Balotelli, ma non e' escluso che rinuncino ad ascoltarlo limitandosi a depositare le dichiarazioni da lui rese nel corso delle indagini preliminari. Balotelli chiese a Iorio di accompagnarlo nel quartiere di Scampia per vedere da vicino le famigerate piazze di spaccio. 

NAPOLI: AGGREDISCE UN UOMO A CASTELLAMMARE, ARRESTATO DALLA POLIZIA


Ha aggredito un uomo mandandolo  in ospedale. Bloccato e arrestato dalla polizia. E' successo a  Castellammare di Stabia in provincia di Napoli.
      L'uomo, A. C. di 34 anni, e' responsabile del reato di lesioni  aggravate. Sabato sera gli agenti del commissariato di pubblica  sicurezza di Castellammare Stabia sono intervenuti in via Strada  Sanita' dove era in atto un'aggressione in un appartamento.
      Giunti sul posto i poliziotti hanno rintracciato l'aggressore  che poco prima aveva violentemente aggredito un uomo per il quale sono state necessarie le cure mediche. Nel corso dell'intervento gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato un mattone ed un bastone di legno sporco di sangue. Per L'uomo e' scattato l'arresto e oggi e' stato giudicato  con rito direttissimo.

PALEONTOLOGIA: SBARCA A NAPOLI MOSTRA DINOSAURI ROBOT


Sbarca a Napoli a fine mese al Real Albergo dei Poveri "Days of the Dinosaur", la mostra dei
giganti della preistoria. Alla scoperta del Tyrannosaurus Rex e
dell'Archeaopteryx (il piu' piccolo in esposizione), del
Triceratops e dell'Ankylosaurus, del Brachiosaurus alto 7 metri
e del Carnotaurus, adulti e bambini potranno vivere fino al 27
gennaio l' emozione di ritrovarsi in ere remote, osservando da
vicino fisicita' e abitudini di questi esemplari. Attraverso
l'utilizzo di innovative tecnologie, infatti, tutte le sagome
degli animali sono diventate robot che possono muovere pupille,
dita, collo e bocca, in un habitat ricostruito come il loro
naturale compresi i suoni.  Un team di paleontologi, inoltre, ha
supervisionato la scelta delle specie - in esposizione ve ne
sono 50 - per ricreare un effetto di realismo. "Days o the
Dinosaur" e' un modo insolito per scoprire l' evoluzione della
vita sul pianeta Terra. Accanto alla mostra, DinoLab riservato
ai piu' piccoli perche' sperimentino le proprie abilita'
scientifiche scavando nella sabbia in compagnia di assistenti
archeologi fino a trovare alcune ossa di dinosauro, per poi
ricomporne lo scheletro. Ancora, uscendo dal "Labirinto" che
ospita i dinosauri sara' allestito un set fotografico che
consentira' ai piccoli e ai loro genitori di farsi ritrarre
accanto a queste magnifiche creature. Per il 31 ottobre, giorno
ufficiale di apertura, e' programmato anche uno "speciale
Halloween" con visite straordinarie fino a mezzanotte. Durante
la giornata chiunque potra' travestirsi con colori e abiti in
tema e ottenere uno sconto di 2 euro sul ticket d'accesso.
Parte dell'incasso sara' i devoluto in beneficenza alla Uildm -
unione italiana per la lotta alla Distrofia muscolare.

AMORRA: POMODORI E BROCCOLI 'CONCIMATI' CON FANGHI NOCIVI

Si coltivavano anche pomodori "al cadmio" e broccoli "all'arsenico" nel terreno sequestrato oggi dalla Squadra Mobile di Caserta a Trentola Ducenta. Un fondo agricolo usato dall'imprenditore dei rifiuti Elio Roma - indicato da alcuni collaboratori di giustizia vicino al clan dei Casalesi - come discarica di scarti

IN SICILIA VINCE CROCETTA MA PERDONO TUTTI PERCHE' LA DEMOCRAZIA E' IN AFFANNO. SOLO GRILLO PUO' DIRSI CONTENTO DEI RISULTATI PERCHE' STRAVINCE MA NON DEVE GOVERNARE

Facciamo un po' di conti. Le elezioni siciliane hanno portato alle urne meno del 50 per cento degli aventi diritto al voto. Se, come pare, dovessero confermarsi i numeri che vogliono Rosario Crocetta eletto governatore della Sicilia con un consenso di poco superiore al 30 per cento, saremmo di fronte ad un dato che ognuno può interpretare come gli pare ma che nei fatti ci dice che lo ha eletto meno del 14 per cento dei siciliani. Qualcuno dirà: è la democrazia, bellezza! Ed è vero. Ma una democrazia che un po' affanna, che almeno ai siciliani non piace un granchè. Insomma, comunque vada e comunque la pensiamo, se è vero che la Sicilia anticipa qualcosa di quello che potrebbe accadere a livello nazionale, siamo messi male. Non perchè abbia vinto Crocetta, ovviamente, ma perchè la disaffezione alle urne sembra il dato più interessante che emerge da questa consultazione amministrativa. Tutto questo, ovviamente, senza tacere che gli unici che possono dire di aver vinto sono i grillini, e cioè quel movimento politico che riempie le piazze e anche le urne con una proposta politica e di democrazia diretta (col web, senza web, con le idee più o meno condivisibili) che fa breccia. E la vittoria del Movimento Cinque Stelle è doppia. Convince molti elettori, incassa una grande vittoria e non deve governare una regione ingovernabile e senza soldi in cassa.   

SKY FA BOOM DI ASCOLTI PER LA PARTITA NAPOLI CHIEVO

Il Napoli di Mazzarri è una garanzia per gli ascolti Sky a prescindere dallo sparring partner. Ieri boom di ascolti per Napoli-Chievo su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD. Davanti alla tv, per assistere alla vittoria del Napoli c'erano 607.179 spettatori medi complessivi, con 2.152.148 spettatori unici. 

LAVORO, LA RABBIA DI CHI LO HA PERSO IN PIAZZA A NAPOLI



Due manifestazioni per il lavoro  corso a Napoli. Una è stata organizzata dai precari del progetto Bros: circa 200 di loro stanno effettuando un corteo da Palazzo San Giacomo, sede del Comune di Napoli, dove si sono radunati, fino alla Stazione Marittima dove si sta svolgendo un convegno sul lavoro. Un presidio e' stato invece organizzato dai lavoratori dell' Astir, dipendenti della societa' in house che si occupano di bonifiche ambientali che lamentano il mancato pagamento degli stipendi da diversi mesi.


RISULTATI ELETTORALI SICIALI, PARZIALI: CROCETTA E' AVANTI MA I GRILLINO SBANCANO


Primi risultati molto parziali ma comunque indicativi di una tendenza. Su una  60ina di sezioni su 5.307 scrutinate in Sicilia, dove ieri il 47,4% degli elettori ha votato per eleggere il presidente della Regione siciliana e rinnovare l'Assemblea regionale siciliana, è in testa il candidato di Pd, Udc ed Api,  Rosario Crocetta, che totalizza il 32,39%; a seguire  Nello Musumeci, sostenuto da Pdl e Pid, con il 25,99%,  mentre è terzo il grillino Giancarlo Cancelleri, che si ferma al  16,42% (1.172 voti). Gianfranco Miccichè, leader di Grande Sud,  sostenuto da Fli e Partito dei Siciliani, in recupero però, si attesta al 15,51% (1.108  voti) e Giovanna Marano al 6% con 429 voti. Il leader dei Forconi,  Mariano Ferro, raggiunge l'1,47% (105 voti). Tutti gli altri candidati governatore si attestano sotto l'1%. Per ora due dati su tutti. Il primo: l'incredibile affermazione del movimento dei grillini. Comunque andrà sarà una vittoria per loro. Poi l'alleanza Pd moderati dell'Udc dà buoni frutti visto che Crocetta rischia di vincere e dunque di dover governare la Sicilia, che non è esattamente una passeggiata. Altro discorso per il centrodestra. Sembra una debacle. Una Caporetto, forse addrittura peggiore di quanto si aspettassero.

ELEZIONI REGIONALI SICILIA, EXIT POLL ASSAI PARZIALI: A PALERMO CROLLANO PD E PDL, SBANCA BEPPE GRILLO


Lo spoglio in Sicilia è in corso. Non ci sono ancora dati sui candidati. Per ora l'unico dato certo è quello sconfortante dell'affluenza che dice una cosa su cui occorrerà riflettere: la diserzione è un dato non più fisiologico ma patologico. La gente non va a votare, e in Sicilia per la prima volta si sono recati alle urne un elettore su due. Chi vincerà in Sicilia? Lo sapremo in giornata. Per ora, secondo le previsioni diffuse da Palermoreport.it e rilanciate da alcune tv locali, ma si tratta di exit poll molto parziali perchè sono stati raccolti i voti fuori i seggi di un campione non rappresentantivo, a Palermo ci sarebbe il crollo di Pd e Pdl, intorno al 10% sul voto di lista, mentre sbancherebbe il Movimento Cinque stelle di Grillo, l'unico leader che ha battuto la Sicilia in lungo e in largo.


USURA, I CARABINIERI ARRESTANO 3 PERICOLOSI PRESUNTI AFFILIATI AL CLAN BIFONE. SEQUESTRATI BENI PER 2 MILIONI DI EURO


Alle prime ore dell’alba è scattata l’operazione della DDA di Napoli eseguita dai Carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere che ha portato all’arresto di tre affiliati al clan BIFONE, operante tra Portico di Caserta e Macerata Campania. I Carabinieri hanno accertato che i tre, tra cui una donna, avevano messo in piedi un vasto giro di usura imponendo un tasso del 15% mensile, nonché perseguito una consistente attività estorsiva nei confronti di oltre 60 vittime della zona. Sequestrati anche beni mobili, immobili e conti correnti per un valore di circa 2 milioni di euro.
                       

I PENTITI GAETANO VASSALLO, EMILIO DI CATERINO, TAMMARO DIANA E PASQUALE DI GIOVANNI SVELANO I SEGRETI DEL BUSINESS RIFIUTI DEL CLAN DEI CASALESI, LA POLIZIA SEQUESTRA TERRENI DOVE SONO STATI TOMBATI FANGHI E ALTRO MATERIALE TOSSICO-NOCIVO


Questa mattina, la Squadra Mobile di Caserta ha eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal Tribunale di Napoli-Sezione del Giudice per le Indagini Preliminari, su richiesta della Procura Antimafia partenopea, in relazione ai reati “Attività di gestione di rifiuti non autorizzata” e “Attività organizzata per il traffico illecito di rifiuti”, “Disastro ambientale”, aggravati dal fine di agevolare il clan dei Casalesi-gruppo Bidognetti, ed avente ad oggetto un terreno agricolo ubicato in Trentoda Ducenta (CE), nella disponibilità dell’imprenditore ROMA Elio, nato a Trentola Ducenta (CE) il 3.4.1951, ivi res., indagato in relaziome a tali reati unitamente a MARINIELLO Nicola, nato il 03.01.1954 a Lusciano (CE), ivi res., con precedenti di polizia. Il provvedimento si inserisce nel contesto delle indagini avviate dalla Squadra Mobile, e coordinate dalla D.D.A. di Napoli (Sostituti Procuratori dr. Alessandro Milita e Giovanni Conzo), a seguito della collaborazione dell’imprenditore VASSALLO Gaetano, a cui sono seguite le dichiarazioni di altri collaboratori quali DI CATERINO Emilio e, più di recente, DIANA Tammaro e DI GIOVANNI Pasquale, i quali hanno confermato il sistema architettato da ROMA Elio e dalle imprese riconducibili alla sua famiglia.
Infatti, secondo le indagini, ROMA Elio, imprenditore del settore dei rifiuti, aveva organizzato una vasta attività finalizzata allo smaltimento illecito di rifiuti, attraverso la società RFG, formalmente intestata ad un figlio, e l’impianto di compostaggio ad essa facente capo.
In particolare, l’imprenditore, ottenuta la commessa per lo smaltimento, prevalentemente di fanghi di origine industriale, in parte conferiti da aziende del centro e nord Italia, o provenienti dai depuratori della provincia, anziché procedere attraverso l’impianto di compostaggio della sua azienda ai trattamenti imposti per legge, per trasformarli in “compost” ed “ammendante” (fertilizzanti), sversava i rifiuti “tal quale” nei terreni di contadini, compiacenti, in cambio di denaro, oppure ignari, convinti che si trattasse di concimi e fertilizzanti.
Pertanto, l’impianto di compostaggio veniva utilizzato solo per simulare la lavorazione dei rifiuti pericolosi, formalmente ricevuti, stoccati e sottoposti a trattamento, ma in realtà smaltiti abusivamente ed illecitamente presso numerosi fondi agricoli, individuati con la collaborazione del clan “dei casalesi,” dove venivano convogliati dai trasportatori incaricati da ROMA Elio.
Ovviamente, tali illecite attività implicavano la sistematica predisposizione di una documentazione contraffatta relativa alle analisi concernenti la natura dei rifiuti, al loro trasporto e attestante l’avvenuto smaltimento.
Inoltre, i citati collaboratori di giustizia hanno concordemente confermato come ROMA Elio era divenuto uno degli imprenditori di riferimento del clan BIDOGNETTI nel settore dei rifiuti, infatti l’organizzazione fungeva da garante di tali operazioni, in cambio di laute tangenti; collaborando anche all’individuazione dei siti ove effettuare lo sversamento dei rifiuti.
Le indagini sinora condotte hanno confermato l’esistenza di un vero e proprio “cartello” di aziende che, operanti nel settore, tra gli anni ’90 e sino ai primi anni del 2000, avevano instaurato nel comprensorio un regime di monopolio, imponendosi sul mercato grazie alle modalità, assolutamente illecite, di smaltimento che, permettendo l’abbattimento dei costi di esercizio, consentiva di praticare prezzi decisamente concorrenziali rispetto a quelli praticati da imprenditori onesti.
L’area sequestrata questa stamattina, un terreno agricolo ubicato in Trentola Ducenta (CE), si aggiunge al terreno di circa 20 mila mq sequestrato dalla Squadra Mobile, su delega della D.D.A. partenopea, il 19 Maggio scorso a Lusciano (CE), di proprietà del citato MARINIELLO Nicola, e costituisce uno dei numerosi siti, già individuati e sequestrati sia nel casertano che nel giuglianse, dove sono stati smaltiti illecitamente ingenti quantitativi di rifiuti nocivi e pericolosi provenienti dall’impianto di compostaggio RFG gestito da ROMA Elio.
Come nei precedenti casi, anche in questa circostanza gli accertamenti tecnici predisposti dalla Procura Antimafia di Napoli nel corso delle indagini hanno permesso di rilevare preoccupanti livelli di contaminazione da arsenico, cadmio, idrocarburi pesanti, stagno ed altre sostanze altamente nocive. Infatti, secondo le stime dei periti nominati dalla D.D.A. di Napoli nel terreno sequestrato questa mattina sono stai conferiti almeno 3.550 tonnellate di rifiuti industriali fangosi, in un periodo compreso tra marzo e maggio 2003.


domenica 28 ottobre 2012

HAMSIK IMPONE LA LEGGE DEL SAN PAOLO, PIEGATO ANCHE IL CHIEVO. LA JUVE E' A TRE LUNGHEZZE


Al San Paolo continua l'egemonia del Napoli che in stagione tra le mura amiche ha sempre vinto e che ora puo' rilanciare l'attacco ai campioni d'Italia. Napoli arrembante fin dalle prime battute: i partenopei impongono subito il loro ritmo alla gara, costringendo il Chievo a chiudersi nella propria meta' campo e solo la sfortuna all'8' nega alla squadra di Mazzarri il vantaggio. Gran botta dai 30 metri di Inler, palla sul palo alla sinistra di Sorrentino, la sfera rimbalza su un braccio del portiere clivense e ricade vicino alla linea di porta, sul pallone si avventa Pandev ma prima di lui arriva a sbrogliare la matassa Andreolli.

ROMA SCONFITTA IN CASA DALL'UDINESE

 Roma-Udinese 2-3 in un posticipo serale della 9/a giornata di serie A. Roma (4-3-3): Stekelenburg 5.5, Piris 5, Marquinhos 5.5, Castan 5, Dodo' 5.5 (18' st Marquinho 6), De Rossi 5.5, Tachtsidis 5, Pjanic 5.5 (24' st Florenzi 6), Lamela 7, Osvaldo 6, Totti 6 (38' st Destro sv). (13 Goicoechea, 55 Svedkauskas, 29 Burdisso, 46 Romagnoli, 4 Bradley, 20 Perrotta, 17 Lopez). All.: Zeman 5. Udinese (3-5-1-1): Brkic 5.5, Angella 6 (24' st Hereaux 5.5), Coda 6, Domizzi 6, Faraoni 6 (1' st Badu 6), Pereyra 6, Allan 6, Lazzari 6.5, Armero 5.5 (37' st Silva sv), Maicosuel 6.5, Di Natale 7. (25 Padelli, 93 Pawlowski, 48 Berra, 88 Willians, 9 Barreto, 31 Fabbrini, 13 Ranegie, 94 Zielinski). All.: Guidolin 7. Arbitro: Massa di Imperia 5.5. Reti: nel pt 22' e 24' Lamela, 32' Domizzi; nel st 5' e 43' (rigore) Di Natale. Angoli: 4-2 per la Roma. Recupero: 0' e 3'. Ammoniti: Angella, Domizzi, Lamela, Castan per gioco falloso; Osvaldo per proteste; Armero per comportamento non regolamentare. Espulso: Tachtsidis al 47' st per doppia ammonizione Spettatori: 36.500. ** I GOL ** - 22' pt: Rete di astuzia di Lamela che, arrivato sul fondo, vede Brkic accennare un passo fuori dalla porta e lo brucia con un tocco a fil di palo, mentre Armero e Domizzi stanno a guardare. - 24' pt: Totti serve in profondita' Osvaldo. Il cross dell'attaccante dalla sinistra e' perfetto, Lamela di testa deve solo appoggiare in porta. - 32' pt: Schema dell'Udinese su calcio piazzato, ma sul cross in area l'assist involontario per Domizzi lo serve Osvaldo. I bianconeri dimezzano lo svantaggio. - 5' st: Il tiraccio svirgolato di Armero si trasforma in un assist per Di Natale che, tenuto in gioco da Piris, realizza il suo 13/o gol alla Roma (con la complicita' di Stekelenburg). - 43' st: Di Natale trasforma il rigore fischiato da Massa per l'intervento di Castan su Pereyra.

HAMSIK SHOW, IL NAPOLI OPERAIO BATTE UN CHIEVO BATTAGLIERO E TORNA AL SECONDO POSTO DIETRO LA JUVE

E' un Napoli operaio quello che ha stretto i denti ed ha faticato tanto per tenere testa e poi battere un Chievo coriaceo per 90 minuti, che si è mostrato più pericoloso negli ultimi minuti, quando in 10 ha tentato di recuperare lo svantaggio di Hamsik, al solito il migliore in campo. Ottima la prestazione di Lorenzo Insigne, fuori da ogni schema Pandev. In finale si fa vedere a apprezzare anche Edu Vargas. Vittoria striminzita ma importante che consente alla squadra di Mazzarri di rimettersi dietro la Juve, al secondo posto.

CRIMINALITA':ASSOCIAZIONE,ORMAI FARE PIZZAIOLO E' PERICOLOSO


''Anche fare il pizzaiolo o avere una pizzeria sta diventando estremamente pericoloso a Napoli. Al titolare della pizzeria Trianon che ha reagito ad una rapina e, per questo, e' stato ferito al volto con il calcio di una pistola per privarlo dei soldi dell' incasso va la nostra piu' totale solidarieta'''.

SCONTRO FRONTALE TRA DUE AUTO SULLA FORMIA - CASSINO, MORTI UN 31ENNE E UN 62ENNE ENTRAMBI DI SCAURI

Due persone sono morte in un incidente stradale avvenuto questa mattina, poco dopo le 6, lungo la superstrada Formia-Cassino, in provincia di Latina. Le vittime, due uomini di 31 e 62 anni entrambi residenti a Scauri (Latina), erano rispettivamente alla guida di una Chevrolet Matiz e di un Fiorino Fiat. I due veicoli viaggiavano in direzioni opposte quando si sono improvvisamente scontrati. Il piu' giovane e' deceduto sul colpo, mentre il 62enne e' morto poco dopo l'arrivo all'ospedale Dono Svizzero di Formia. La dinamica dell'incidente e' in corso di accertamento da parte dei carabinieri della compagnia di Formia.

NADIA RULLO, 43 ANNI, DI ALBA DI CUNEO, UCCISA DA UN MOTORE CARAMBOLATO SULLA CARREGGIATE DELLA TANGENZIALE DI TORINO

Uccisa da un motore carambolato sulla carreggiata. E' accaduto, all'alba di stamani, a Nadia Rullo, 43 anni, di Alba (Cuneo). La donna, che aveva appena accompagnato il marito all'aeroporto torinese di Caselle, stava percorrendo a bordo di un'auto insieme al cognato la tangenziale del capoluogo piemontese per tornare a casa. Secondo la ricostruzione della polizia stradale il veicolo, che si trovava sulla corsia di sorpasso, ha investito il motore fuoriuscito da un'altra auto che si era schiantata poco prima contro un guardrail. Il motore era schizzato via dall'auto alla quale apparteneva ed era rimbalzato su un autocarro che viaggiava nella stessa direzione, prima di fermarsi sulla carreggiata. La donna e' morta sul colpo. Il cognato e' rimasto ferito ed e' stato trasportato all'ospedale Cto di Torino, dove si trova in prognosi riservata. Altre tre persone, che viaggiavano sugli altri veicoli coinvolti, hanno riportato conseguenze lievi.

NAPOLI: TRA ALCHIMISTI E ROSACROCE, UN 'MANIFESTO' PER LA RISCOPERTA DELLA CITTA' ESOTERICA

Un viaggio alla riscoperta della Napoli esoterica e un 'manifesto' per tutte le associazioni che si battono per lo studio e la diffusione della cultura simbolica e alchemica di cui la citta' e' stata sempre storicamente all'avanguardia. Nasce a Napoli il Forum permanente 'Nuove e antiche culture', promosso dall'associazione Thelema che, insieme ad altre associazioni, intende fondare un movimento "che riesca a innestare nel tessuto connettivo culturale di Napoli una nuova percezione da parte dei singoli cittadini della propria identita', non solo storica e culturale, ma anche spirituale", spiega all'Adnkronos Laura Miriello dell'associazione Thelema.

TRASPORTI: FLOP RIAPERTURA FERROVIA FS CASTELLAMMARE STABIA SINDACO BOBBIO SCRIVE A TRENITALIA SU ''DELIBERA FANTASMA''


Avrebbe dovuto ''ripartire'' questa mattina il treno delle Ferrovie dello Stato, dopo la sospensione che preludeva al taglio del collegamento Castellammare di Stabia-Torre Annunziata (Napoli) e che aveva innescato forti polemiche tra l'amministrazione comunale stabiese e i comitati civici e dei pendolari che si opponevano alla soppressione della tratta.

BASKET: ESCLUSIONE NUOVO NAPOLI, ANNUNCIATO RICORSO AL TNAS


Il Nuovo Napoli Basket, escluso dal Giudice Sportivo della FIP dal campionato di Legadue di basket, decisione confermata dalla Commissione Giudicante, ha annunciato che presentera' ricorso nei prossimi giorni presso il Tnas (Tribunale nazionale di arbitrato per lo sport).

LAVORO: OPERAI IPPODROMO NAPOLI BLOCCANO USCITA TANGENZIALE PROTESTA GIA' RIENTRATA. POCHI DISAGI PER AUTO DIRETTE A STADIO


Una settantina di lavoratori dell' Ippodromo di Agnano, a Napoli, hanno bloccato per circa una ventina di minuti l'uscita Agnano della Tangenziale provocando disagi al traffico.

TURISMO: A SORRENTO LA TASSA DI SOGGIORNO VALE 2 MILIONI DI EURO

 Anche Napoli, nel bilancio di previsione 2012 del Comune, ha inserito la tassa di soggiorno alla quale corrisponderanno, come a Sorrento, investimenti per il turismo. In particolare il gettito dell'imposta di soggiorno e' destinato a finanziare interventi in materia di turismo, compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, nonche' interventi in materia di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali e dei servizi pubblici locali. Non e' ancora disponibile il dato degli euro raccolti dal Comune di Napoli dall'introduzione della tassa il 1 luglio scorso. Il pagamento scatta dalle 'due stelle' in su: 1 euro a notte per gli alberghi a 2 stelle; 2 euro per quelli a 3 stelle, 3 euro per gli alberghi a 4 stelle e 4 euro per gli alberghi a 5 stelle.

ITALIA-CINA: COMMISSIONE DIFESA CAMERA IN VISITA A PECHINO DA DOMANI AL 2 NOVEMBRE INCONTRI CON RAPPRESENTANTI GOVERNO

Dal 29 ottobre al 2 novembre una delegazione della Commissione Difesa della Camera dei Deputati, guidata dal presidente Edmondo Cirielli, si rechera' in visita istituzionale a Pechino, ospite del governo cinese, in

VELA: NAPOLI, ACHILLE ONORATO VINCE SU MASCALZONE LATINO JR AL FIGLIO DELL'ARMATORE NAPOLETANO IL TROFEO SERGIO CAPOLINO

Dopo la vittoria Vincenzo Onorato sui Melges 32, oggi e' stata la volta di Achille Onorato, trionfare nelle acque del Golfo di Napoli. Il figlio dell'armatore e skipper napoletano ha infatti vinto oggi la Coppa Challenge Sergio Capolino, regata per le imbarcazioni Melges20 che si e' disputata con l'organizzazione del

SICUREZZA:SILP,STADIO NAPOLI FUORI NORMA COSTA CARO A TIFOSI 'PER MANCATO ADEGUAMENTO SERVONO PIU' AGENTI TOLTI A TERRITORIO'


 ''Gli appassionati di calcio, che vanno allo stadio per vedere la propria squadra del cuore, per un mancato adeguamento agli standard di sicurezza dell'impianto sportivo, sono costretti a pagare il biglietto tre volte: il primo alla societa' calcio Napoli, il secondo allo Stato per il costo del personale di polizia impegnato e il

TERREMOTO: POLLINO, DOMENICA CON PIOGGIA E CONTINUANO SCOSSE

Pioggia e sciame sismico sempre attivo. La terra trema ancora per gli abitanti del Pollino, colpiti nei giorni scorsi dal terremoto di magnitudo 5. Nella giornata di oggi, fino a questo pomeriggio, l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha registrato 14 scosse, alle quali si aggiungono altre 3 avvenute poco distante, nella zona del Monte Alpi Sirino. Si tratta di numeri legati alle sole scosse superiori a magnitudo 2, alle quali si aggiungono quelle di entita' minore
Tra Calabria e Basilicata, dunque, il terremoto piu' forte delle ultime ore e' stato di magnitudo 3.1 ed e' stato registrato nel corso della notte, alle 5,37, con una profondita' di 8,8 chilometri, altra caratteristica dello sciame del Pollino, sempre molto superficiale. Per quanto riguarda l'area del Monte Alpi Sirino, che si trova sempre sul Pollino, due le scosse che hanno raggiunto magnitudo 2.9 e che si sono verificate alle 2,30 e alle 15,52. A questa condizione di assoluta precarieta', che alimenta la preoccupazione tra i cittadini di Mormanno e degli altri centri colpiti, si aggiunge il maltempo delle ultime ore, con la pioggia che continua a scendere nella zona e diversi movimenti franosi che si sommano in un territorio con un alto dissesto idrogeologico. Per questo sono ancora moltissime le famiglie che non sono rientrate a casa e che stanno dormendo in auto oppure nel centro di accoglienza predisposto dalla Protezione civile. 

GRECIA: PUBBLICATA LISTA EVASORI ECCELLENTI,ARRESTATO GIORNALISTA

 La polizia greca ha arrestato un giornalista colpevole di aver diffuso una lista di piu' di 2.000 nomi di presunti evasori fiscali greci che avevano conti correnti in Svizzera. L'originale della lista, chiamata "Lagarde list"

PARENTOPOLI: PEDICA, SPORTELLO CONTRO LE RACCOMANDAZIONI

 ''Uno 'Sportello contro la partitocrazia e le raccomandazioni', per non dover piu' sentir parlare di corruzione e parentopoli''. E' questa l'iniziativa lanciata dal senatore dell'Idv Stefano Pedica. ''Dopo mesi e mesi di notizie sulle assunzioni facili in societa' come l'Ama e l'Atac e nelle istituzioni locali - spiega - e' arrivato il

TUMORI:SUBITO FARMACI INNOVATIVI, STOP DIFFERENZE REGIONI ONCOLOGI, OLTRE UN ANNO DI RITARDO PER DISPONIBILITA'A PAZIENTI

 Oggi, in Italia, bisogna attendere anche 15 mesi prima che, previa l'approvazione delle autorita' europee, un farmaco innovativo contro i tumori - che potrebbe rivelarsi un 'salva-vita' per il paziente - sia immesso in commercio e dunque arrivi al malato. E a tale ritardo si aggiunge pure una regolamentazione a livello regionale che crea una situazione 'a macchia di leopardo' quanto ai tempi di accesso alle terapie. A lanciare

SI FERMA LA LAZIO, L'INTER VINCE ANCORA, ORA IL NAPOLI DEVE BATTERE IL CHIEVO E STARE DIETRO LA JUVE CHE PASSA A CATANIA TRA LE POLEMICHE

 In attesa del Napoli, l'Inter si candida ad essere l'anti Juventus. La squadra di Stramaccioni espugna con merito il campo del Bologna (1-3) grazie alle reti di Ranocchia, Milito e Cambiasso. Per i felsinei la rete del momentaneo 1-2 di Cherubin, poco prima dell'espulsione di Pioli, mentre poco prima avevano reclamato per un presunto penalty non concesso dopo fallo in area su Gilardino.

RAVE PARTY A CUSAGO, TAFFERUGLI GIOVANI-POLIZIA. DURANTE LO SGOMBERO RAGAZZA CADE E BATTE LA TESTA. E' GRAVE

Erano ben oltre un migliaio, scatenati tra musica assordante suonata da dj francesi, molti ubriachi, in un'aera dismessa a Cusago, nel Milanese, ultimo approdo del rave party, vietato in Italia, dopo che erano stati allontanati da Trezzo d'Adda e Limbiate in seguito a una segnalazione del Dipartimento politiche antidroga della Presidenza del Consiglio. Nelle prime due occasioni solo qualche denuncia, a Cusago, invece, e' scoppiato l'inferno, con una ragazza di 22 anni di Cuneo in gravi condizioni per un'emoraggia cerebrale, 40 feriti tra poliziotti e carabinieri intervenuti per lo sgombero e quattro arresti per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. E' stato il questore di Milano, Luigi Savina, a ricostruire personalmente quanto accaduto ieri sera, dopo aver espresso ''dispiacere'' per quanto accaduto alla ragazza e aver elogiato i suoi uomini che in una giornata complicata dal punto di vista dell'ordine pubblico (a Milano si e' svolto anche un corteo) ''hanno fatto per intero il loro lavoro''. A Cusago, prima si e' cercata una mediazione con gli organizzatori, giunti con potenti amplificatori montati a bordo di camion e dotati di generatori elettrici. Poi la musica e' stata fatta cessare e un contingente di poliziotti e' entrato per sgomberare la struttura. E' qui che sono cominciati lanci di bottiglie, calcinacci, sedie, di tutto cio' che i giovani, molti alterati dall'alcool, si sono trovati per le mani. I ravers sono usciti dallo stabile ed e' stato in quale momento che ci sono stati i tafferugli piu' gravi: il lancio di oggetti si e' fatto ancora piu' fitto e gli agenti, totalmente al buio, hanno lanciato dei lacrimogeni, per evitare un corpo a corpo che, fortunatamente non si e' verificato. Alla fine una quarantina di feriti tra le forze dell'ordine e quattro arresti: ragazzi di Cuneo, Varese, Lecco e Tradate (sempre nel Varesotto). Parecchi i mezzi della polizia danneggiati. La ragazza di Cuneo, che si trovava al rave con uno degli arrestati, e' rimasta ferita nel fuggi-fuggi mentre le forze dell'ordine cercavano di sgomberare lo stabile. E' caduta ed ha battuto la testa. Con un'amica ha raggiunto un'ambulanza che era intervenuta sul posto. Ha raccontato di aver bevuto parecchio alcool ma di non aver assunto droga (circostanza risultata poi vera). Ha cominciato a sentire forti dolori al capo e ad avere crisi di vomito ed e' stata portata all'ospedale San Carlo. Qui e' stata operata e ora si trova in coma farmacologico, anche se reagisce alle sollecitazioni. Sulla vicenda numerose le reazioni: Dj Aniceto, membro della Consulta degli esperti ed operatori' per il dipartimento per le politiche antidroga a Palazzo Chigi ritiene che lo Stato debba ''mettercela tutta affiche' queste mattanze annunciate finalmente finiscano! Con la musica bisogna solo ballare e non partecipare ad una vera e propria guerriglia''. Prende posizione anche il Siap (Sindacato italiano appartenenti polizia), con il suo segretario Enzo Delle Cave, per il quale ''e' un miracolo che non ci sia scappato il morto''. ''Nell'intervento - dice Delle Cave - i colleghi sono stati inviati allo sbaraglio e sono stati massacrati. Far entrare poche decine di agenti in un capannone con 1.500 giovani assordati dalla musica a palla, ubriachi e in stato di alterazione, e' stata una decisione assurda, da incompetenti''. 

URGANO SANDY, SINDACO BLOOMBERG ORDINATA EVACUAZIONE AREA COSTIERA NEW YORK

 Il sindaco di New York, Michael Bloomberg, ha ordinato l'evacuazione delle aree costiere della citta' in vista dell'arrivo dell'uragano Sandy. Lo riferiscono i media locali. La zona A che deve essere sgomberata comprende l'area di Rockaways, parti di Staten Island, City Island, il South Bronx, Battery Park City e il Lower East Side. In tutto vi abitano circa 375mila persone. Se non ripetterete l'ordine di lasciare le case "non solo metterete in pericolo la vostra vita, ma anche quella di chi dovra' venire a soccorrervi", ha detto i lsindaco in una ocnferenza stampa nella quale ha sottolineato che Sandy "e' una tempesta seria e pericolosa" Questa sera alle 19.00 verranno interrotti tutti i trasporti pubblici di New york, mentre le scuole domani saranno chiuse. I voli degli aeroporti sono stati in gran parte cancellati o dirottati altrove. Gia' daieri sera e' in vigore il divieto di lavoro nei cantieri edili. ponti e tunnell verranno chiusi a seconda della situazione. Il governatore dello Stato di New York Mario Cuomo ha attivato la Guardia nazionale e avvertito il personale degli ospedali che potrebbe rischiare di rimanere al lavoro per 48 o 72 ore.

BLITZ DELLA POLIZIA A SCAMPIA, SEQUESTRI DI DROGA E 100MILA EURO IN CONTANTI, DENUNCE A RAFFICA

Continuano incessanti i controlli della Polizia nell’ area nord di Napoli tra Scampia , Miano, Piscinola e Marianella dove, anche questa mattina, i poliziotti del Commissariato di Scampia,  del Reparto Mobile, Squadra Mobile, unità cinofili, del   Reparto Prevenzione Crimine,  hanno effettuato diversi posti di blocco, hanno identificato centinaia di persone, controllato numerose auto e moto.
In particolare, a seguito di numerose perquisizioni effettuate al Lotto T di via Ghisleri,  i poliziotti hanno sequestrato un impianto di videosorveglianza che dall’interno dell’ appartamento di una donna monitorava l’ esterno dello stabile con telecamere puntate sulla pubblica via. La donna è stata quindi denunciata per violazione della legge sulla privacy. All’ interno della stessa abitazione inoltre gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato circa 92.000 euro nascosti in una delle due cassettine di ferro, poste in un’intercapedine ricavata sopra la porta d’ ingresso.

IL PRESIDENTE DEL CATANIA ATTACCA: GOL ANNULLATO E' UNO SCANDALO

"Una vittoria importantissima per la classifica. Sapevamo che il Catania è un ottima squadra". Così Arturo Vidal ai microfoni di Sky Sport al termine della partita vinta dalla Juve sul campo del Catania. Inevitabile una domanda sull'episodio del gol annullato a Bergessio nel primo tempo, il cileno si smarca: "Non ho visto niente

CASTEL VOLTURNO. CARABINIERI ARRESTANO 24ENNE PER DETENZIONE FINI SPACCIO


Nel corso della notte i carabinieri della Stazione di Castel Volturno hanno tratto in arresto un 24enne del posto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

LA JUVE VINCE ANCHE A CATANIA, I SUOI CALCIATORI ESCONO DAL CAMPO SEPOLTI DAI CORI "LADRI LADRI LADRI" PERCHE' AGLI ETNEI E' STATO ANNULLATO UN GOL REGOLARE

 La Juventus ha battuto il Catania 1-0 (0-0) nell'anticipo dell'ora di pranzo della nona giornata della serie A. Partita equilibrata. Passa in vantaggio il Catania ma tre arbitri hanno visto un fuorigioco, una irregolarità o chissà che cosa per annullare un gol regolarissimo. Da qui, a fine gara, i cori non proprio simpatici dei tifosi etnei contro i bianconeri sepolti da fischi e insulti. Altra partita che farà discutere e tanto. 

DROGA: EROINA E HASHISH, UN ARRESTO A CAPRI

Nuova operazione antidroga della polizia a Capri. Gli agenti del commissariato dell'isola, guidati dal vice-questore aggiunto Maria Edvige Strina, hanno arrestato un pregiudicato di 45 anni, Salvatore Caso, residente

NAPOLI: TENTA DI SEDARE UNA RISSA MA VIENE ACCOLTELLATO, NON E' GRAVE

Un uomo del quale non sono state rese note le generalita' e' stato accoltellato nei pressi dell'albergo Miramare a Castellammare di Stabia nel napoletano. L'uomo sostiene di essere intervenuto per fare da

SICUREZZA STRADALE A PIEDIMONTE MATESE, RAFFICA DI CONTROLLI E SEQUESTRI DEI CARABINIERI


Lavoro intenso per i Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, impegnati per garantire  la sicurezza stradale durante questo ultimo fine settimana di ottobre, lungo le arterie principali che attraversano i vari comuni del comprensorio matesino. Con numerosi posti di blocco istituiti in particolare durante le ore notturne, i militari del Nucleo Operativo e  Radiomobile e quelli delle varie Stazioni, hanno presidiato strade e piazze dei diciannove comuni ricadenti nelle rispettive giurisdizioni, tra i quali Piedimonte, Alife, Alvignano, Dragoni, Ailano, Prata, Capriati, San Gregorio, Gioia Sannitica e altri. Nel corso delle attività sono stati sottoposti a controllo 120 veicoli in transito e identificate 145 persone. Numerosi i test eseguiti sui conducenti, mediante l’apparato etilometro in dotazione per rilevare il tasso alcolemico e accertare una eventuale guida in stato di ebbrezza. Contestate inoltre 15 violazioni alle norme del Codice della Strada, per un importo totale di oltre 3.000,00 euro e il conseguente decurtamento di punti sulle patenti di guida. Tra le infrazioni più frequenti risultano quelle per il mancato rispetto dei limiti di velocità e della segnaletica stradale, il mancato possesso dei documenti di guida o di circolazione, la mancata revisione del veicolo, il mancato uso delle cinture di sicurezza e l’utilizzo del telefonino cellulare durate la guida. Ritirati anche 5 tra documenti di circolazione e di guida, mentre 3 sono stati i veicoli sottoposti a sequestro perché privi di copertura assicurativa. Questo tipo di operazioni, assicurano i Carabinieri, continueranno sistematicamente per prevenire quelle condotte di guida indisciplinate e pericolose, spesso causa di gravi incidenti stradali.

CADAVERE DI UN 42ENNE DI CARINOLA TROVATO IN UN'AUTO RIBALTATA IN UN CANALONE LUNGO LA STRADA PROVINCIALE CAPPELLA REALE


Alle prime luci dell’alba lungo la Strada Provinciale Cappella Reale all’altezza dell’intersezione con via Oreste Salomone, i carabinieri hanno rinvenuto un’autovettura Fiat Punto, ribaltata all’interno del canalone che in quel punto costeggia la predetta strada provinciale, con all’interno il corpo privo di vita di P.A. 42enne di Carinola. Per estrarre il corpo esanime i militari dell’Arma hanno dovuto richiedere l’intervento dei vigili del foco che, solo dopo qualche ora sono riusciti ad estrarre il corpo dal veicolo. La salma, è stata trasportata presso l’istituto di medicina legale dell’ospedale di Caserta a disposizione dell’A.G.   

TRASPORTAVA SURGELATI IN CATTIVO STATO DI CONSEVAZIONE, DENUNCIATO 71ENNE DI MINTURNO DAI CARABINIERI DI SESSA AURUNCA



 I carabinieri della Stazione di Sessa Aurunca hanno denunciato in Stato di Libertà un 71enne di Minturno per trasporto di prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione. I militari dell’arma nel corso di un controllo, eseguito con l’ausilio di personale dell’ASL di Sessa Aurunca, hanno rinvenuto all’interno dell’autocarro, di proprietà’ del denunciato e da egli condotto, prodotti alimentari surgelati (pesce, carne, verdura) in cattivo stato di conservazione. La merce, del valore commerciale di euro 500,00 (cinquecento), è stata sottoposta a sequestro. 

Ultimissime

IL TESORO DEI CASALESI TROVATO DALL’ANTIMAFIA IN TRANSILVANIA

Sono due fratelli. Sono  originari di Aversa, bellissima città che conobbe i suoi fasti in epoca di dominazione normanna. Si chiamano Nìcola...