PARENTOPOLI: PEDICA, SPORTELLO CONTRO LE RACCOMANDAZIONI

 ''Uno 'Sportello contro la partitocrazia e le raccomandazioni', per non dover piu' sentir parlare di corruzione e parentopoli''. E' questa l'iniziativa lanciata dal senatore dell'Idv Stefano Pedica. ''Dopo mesi e mesi di notizie sulle assunzioni facili in societa' come l'Ama e l'Atac e nelle istituzioni locali - spiega - e' arrivato il
momento di mettere fine alla pletora di familiari e amici entrati con chiamata diretta. Bisogna mettere un argine ai concorsi 'taroccati' negli enti pubblici. Questo lo faremo chiedendo aiuto ai cittadini, a tutti coloro che ogni giorno sono costretti a subire le ingiustizie di un sistema corrotto. Da domani, in via Ottaviano 66, sede della mia segreteria politica, sara' attivo un centro per denunciare assunzioni anomale, aggiudicazioni di appalti pilotati, prevaricazioni nel mondo del lavoro, aumenti sospetti di stipendi e assegnazioni poco trasparenti di case di enti''. ''Si chiamera' - aggiunge Pedica - 'Sportello contro le spintarelle' e prendera' in esame tutti i casi che verranno segnalati anche via mail (scriviapedica@libero.it). A disposizione ci saranno due avvocati che vaglieranno attentamente tutte le denunce e avanzeranno le richieste di chiarimento. Come parlamentare, poi, presentero' interrogazioni ed esposti alla Corte dei conti o alla Procura. Insomma, basta parentopoli e amicopoli, basta con la partitocrazia. La pazienza dei romani - conclude - e' finita e i manipolatori di concorsi saranno fermati dai cittadini onesti''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.