FIAT: POMIGLIANO; OPERAIO ASSUNTO, E' UNA VERGOGNA

''E' proprio una vergogna, Marchionne non perde occasione per cercare di dividere i lavoratori. Adesso dichiara anche guerra alla magistratura per far pesare sui giudici la situazione che si sta creando''. E' incredulo Mario Di Costanzo, iscritto Fiom che dovrebbe essere assunto entro il 28 novembre.

''Con questo atteggiamento pero' - ha proseguito Di Costanzo - l'Ad non sta facendo altro che fare luce sul suo reale progetto per Pomigliano: se l'assunzione di 19 persone per lui e' un problema, figuriamoci cosa sara' l'assunzione degli oltre 2000 in cassa integrazione che attendono di entrare in Fabbrica Italia Pomigliano entro luglio del prossimo anno. Mi auguro che questa cosa non passi nel silenzio delle istituzioni e degli altri sindacati, che dovrebbero avere reazioni immediate per quest'annuncio''. Di Costanzo, inoltre, sostiene che con questo provvedimento Marchionne ''sembra dichiari guerra anche alla magistratura''. ''Pare voglia far pesare loro quello che sta mettendo in atto - conclude l'operaio - dimostrando di essere lui il piu' forte e l'unico che debba prendere decisioni, anche a discapito delle leggi''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.