TRASPORTI: FLOP RIAPERTURA FERROVIA FS CASTELLAMMARE STABIA SINDACO BOBBIO SCRIVE A TRENITALIA SU ''DELIBERA FANTASMA''


Avrebbe dovuto ''ripartire'' questa mattina il treno delle Ferrovie dello Stato, dopo la sospensione che preludeva al taglio del collegamento Castellammare di Stabia-Torre Annunziata (Napoli) e che aveva innescato forti polemiche tra l'amministrazione comunale stabiese e i comitati civici e dei pendolari che si opponevano alla soppressione della tratta.
Questa mattina, pero', l'unica corsa prevista, delle ore 7,02, non e' stata effettuata, lasciando a bocca asciutta il ''comitato dei festeggiamenti'' di Citta' Viva, guidati dal Verde ecologista, Francesco Emilio Borrelli. ''Purtroppo per loro, la sospensione sembra durare fino a mercoledi', giorno per il quale sarebbe stata annunciata la prima corsa - ironizza in una nota l'amministrazione comunale di Castellammare di Stabia - Gira voce che la sospensione di oggi non sia del tutto casuale, posto che, qualche giorno fa, il sindaco di Castellammare Luigi Bobbio avrebbe inviato una lettera a Trenitalia (e per conoscenza al presidente Caldoro e all'assessore Vetrella) con cui chiedeva incisivamente conto dei contenuti della lettera del dirigente regionale avv. Botta con la quale sarebbe stata chiesta, dalla Regione Campania, la riattivazione del servizio passeggeri sulla tratta Torre Annunziata-Castellammare. Nella lettera dell'avv. Botta, si motiverebbe la richiesta regionale di riattivazione con riferimento alla delibera di giunta regionale 504 del 21 settembre, nella quale si sarebbero determinate le condizioni per la revoca della sospensione e la riattivazione del servizio. Con la sua lettera, il sindaco, al contrario, avrebbe fatto notare ai responsabili regionali di Trenitalia che fra la delibera di giunta regionale del 9 agosto, dalla quale scaturi' la sospensione del servizio in questione, e la delibera 504 del 21 settembre, addotta dal dirigente regionale a motivazione della richiesta di riapertura del servizio, in riferimento alla tratta Torre Annunziata-Castellammare non sarebbe mutato nulla e che, anzi, la delibera nr 504 sarebbe l'unica, tra quelle della seduta del 21 settembre, a non essere stata pubblicata sul Burc''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.