LE MAMME BAMBINE NAPOLETANE E LE RAGAZZINE MADRI ROM, UN FENOMENO IN CRESCITA

La più piccola ha 12 anni. Quando è rimasta incinta, per quel che vale la sua capacità di analisi del futuro, si sa che ha voluto il bambino. Ora è mamma.
Ha dato alla luce un bambino pochi mesi fa. È una mamma bambina.  Altre ragazzine madri o che diventeranno madri ce ne sono tante, forse anche troppo a Napoli. Bambine che scoprono di aspettare un figlio mentre comincia la loro carriera scolastica tra i banchi di scuola. Durante le Medie o alle Superiori. E questo sono mamme napoletane, del quartiere Sanità, del barrio spagnolo o del rione Traiano. Sfuggono ad ogni controllo e stima invece le mamme bambine Rom. Sono comunità dove le spose e le mamme bambine sono la regola, non l'eccezione delle scugnizze napoletane che diventano mamme.    


Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.