SEQUESTRO ANTIMAFIA DI 10 MILIONI DI EURO A LUIGI MOCCIA

Prosciugare i pozzi dai quali le mafie attingono risorse per finanziare altre attività illecite e inquinare l'economia legale. La Polizia di Stato ha eseguito un ingente sequestro di beni, tutti riconducibili alla famiglia camorristica dei Moccia. 
Nell'ambito di una complessa attività di indagine di natura patrimoniale, gli agenti della sezione Misure di Prevenzione Patrimoniali della Questura di Napoli,  stanno dando esecuzione al decreto di sequestro beni, ai sensi della normativa antimafia, emesso dal Tribunale di Napoli — Sezione Misure di Prevenzione -  nei confronti di Luigi Moccia 60enne napoletano, elemento apicale del Clan Moccia, attivo nella zona territoriale della provincia di Napoli. Il valore dei beni sequestrati è di 10milioni di euro. Soldi che alla fine di un percorso lungo e farraginoso dovrebbero tornare alla collettività che ne è stata spogliata. 

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.