VINCE TRUMP E NON CAMBIA NIENTE PERCHÈ GLI USA RESTANO UN MONOLITE


Se avesse vinto la signora Clinton avremmo detto che era la vittoria della perpetuazione delle lobby della finanza mondiale e del potere familistico americano alla Casa Bianca.
Già che ha vinto il riccosfondato Trump potranno dire che l'America è divisa e che tornano a comandare i potenti industriali delle armi e quelli che vogliono dividere Usa da Europa. E magari qualcuno si aspetta anche un Paese che si trasformerà in una babele politica all'italiana. Io credo che negli USA poco o nulla cambierà limitatamente agli interessi esterni e interni di quella Nazione. Faranno ancora e sempre i loro interessi.
Forse la verità è che l'Occidente, così come lo conoscevamo, è al tramonto. L'Europa rischia l'inanità politica e l'irrilevanza economica e militare nella comunità internazionale. E questo sarebbe accaduto, anzi sta accadendo a prescindere da Trump e Clinton. Vi lascio una canzone molto americana e in assonanza con questa disfida del parrucchino...

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.