IL RACCONTO DI SALERNO CAPITALE DELLE CATTEDRALI NEL DESERTO AD OPERA DEI GIORNALISTI "DELINQUENTI, IMBECILLI, CAMORRISTI E CORTIGIANI"

Salerno è una città bellissima. I salernitani sono deliziosi quanto ad accoglienza e tolleranza. E questi sono fatti, non complimenti inutili, sprecati o per captare la loro benevolentia in vista di qualche scudisciata. C'è una grammatica giornalistica salernitana nel racconto di questa bella città che va un pochino indagata. Qualcuno (o tanti) a furia di dirci e ripeterci cazzate poi crede che le cazzate siano diventate verità e quindi si induce a far credere ad alcuni uomini delle istituzioni già in preda ad una sorta di delirium tremens che davvero Salerno è Barcellona, che tra novembre e dicembre viene visitata da 4 o 5 milioni di turisti e che si vive in una sorta di Eldorado.
Di tutte le grandi ed eccezionali opere pubbliche avviate negli ultimi 15 anni a Salerno e che avrebbero cambiato il volto della città non una è stata completata e consegnata ai salernitani. Qualcuna di queste opere pubbliche (dove per ora hanno guadagnato solo le archistar e gli avvocati di alcuni grandi studi professionali) è stata anche inaugurata più volte per qualche sceneggiata televisiva ma poi è ancora lì incompiuta cattedrale nel deserto. Se l'informazione cominciasse a lavorare più alacremente e onestamente su Salerno renderebbe un buon servizio ai salernitani che meritano rispetto e attenzione. Se l'informazione e alcuni (grandi) giornalisti (tutta l'informazione, non solo quella di Salerno) andassero a vedere e non facessero solo i week end a gratis o ospiti graditi nei migliori alberghi delle Costiere, renderemmo (noi tutti, non gli altri)  un servizio decente alla nobile causa e tutte le cattedrali nel deserto salernitano, grazie allo stimolo dei media, potrebbero diventare piazze vere, stazioni marittime vere, porti veri, parchi veri etc etc etc. e non progetti sulla carta. Insomma se i giornalisti fossero un po' più giornalisti e meno "imbecilli, camorristi, delinquenti e cortigiani di salotto" (ho preso in prestito alcuni complimenti del presidente della regione Campania De Luca ai giornalisti) renderebbero un servizio ai salernitani che meritano rispetto e attenzione. 

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.