A MILANO VA TUTTO BENE E MANDIAMO I MILITARI, A NAPOLI SI SPARA E SI UCCIDE E NON FACCIAMO NULLA

Il ministro dell'Interno Angelino Alfano, nei giorni scorsi, dopo alcune aggressioni a Milano, corse al capezzale del sindaco Sala e promise l'invio di 150 militari.
Spiegando paradossalmente che i militari arrivavano in una città dove i reati calavano.
Vediamo ora il ministro dell'Interno che cosa fa per Napoli dove in poche ore hanno massacrato un 15enne, ucciso un ingegnere, rapine e furti vanno a go go e baby camorristi si sentono padroni in alcuni quartieri del cento antico. E dove la polizia, i poliziotti, quelli che vanno in strada riferiscono di non avere auto, non avere benzina e di essere sempre meno.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.