NUOVO ARRESTO PER NICOLA SCHIAVONE, IL FIGLIO DEL PADRINO DI GOMORRA: FACEVA ANCHE L'USUARIO

Nicola Schiavone usuraio. Emerge da un'inchiesta che in qualità di capo dell’organizzazione mafiosa casertana, si occupava spesso anche direttamente non solo dei prestiti usurai, che potevano raggiungere fino al 5 per cento al mese di interessi , ma anche di minacciare quelli che non versavano in tempo gli interessi sui prestiti. Tra le tante vittime dei camorristi c’era anche una coppia di imprenditori che versando in stato di bisogno per rilanciare la loro aziende chiedono un prestito a persona del clan per 200 mila euro e si vedono costretti  restituirne oltre 350 mila. Stesso tipo di prestiti a strozzo con interessi da capogiro vengono imposti a tanti altri imprenditori che restituiscono fino all’ultimo centesimo oltre agli interessi per paura di ritorsioni degli Schiavone.  

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.