INFLUENZA AVIARIA, TORNA A FAR PAURA IN CINA IL VIRUS CHE PUO' UCCIDERE


  Il virus dell'influenza aviaria H7N9 si e' diffuso in un nuova provincia cinese. Lo riferisce l'agenzia ufficiale cinese che segnala due casi tra umani a Henan, situato all'ovest del focolaio della malattia.
   "Due nuovi casi sono stati registrati nella provincia cinese di Henan", riferisce la Nuova Cina. Fino a ieri, il contagio del virus a livello umano era circoscritto ufficialmente a tre province dell'est: Zhejiang, Jiangsu e Anhui e a Shanghai. Ma ieri a Pechino e' stato registrato il primo caso dopo che le autorita' hanno annunciato che una bambina di sette anni, i cui genitori sono commercianti di volatili, e' stata ricoverata in ospedale dopo aver contratto il virus. Le sue condizioni sono stazionarie.
   Oggi sono stati segnalati quattro nuovi casi nella provincia di Zhejiang, secondo il sito di microblog Weibo. I quattro - una agricoltore di 64 anni, tre pensionati di 62, 75 e 79 anni - sono tutti in gravi condizioni, riferisce il quotidiano Zhejiang Daily. In totale, dall'annuncio del primo caso di aviaria H7N9, due settimane fa, 55 persone hanno contratto il virus, 11 delle quali sono decedute.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.