FORUM CULTURE: FIRMATO A NAPOLI PROTOCOLLO ACCORDO DE MAGISTRIS E CALDORO,OBIETTIVO RAGGIUNTO PER EVENTO IMPORTANTE

Un protocollo di accordo sul Forum Universale delle Culture 2013 che si terra' a Napoli e nei siti della Campania indicati come patrimonio Unesco e' stato sottoscritto oggi a palazzo San Giacomo, sede del municipio partenopeo. Erano presenti - si legge in una nota congiunta di Comune e Regione - il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, l'assessore regionale alla Cultura Caterina Miraglia delegata del presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, il vicesindaco di Barcellona Joaquin Forn, il direttore generale della Fundacio' Forum di Barcellona Mireia Belil, il commissario della Fondazione Forum di Napoli Alessandro Puca. Il protocollo - si spiega - sancisce l'impegno della Regione Campania, del Comune di Napoli e della Fondazione all'organizzazione dell'appuntamento 2013 rispetto a cui la Fondazione di Napoli rappresenta il riferimento organizzativo centrale, mentre al Comune spettera' il compito di organizzare gli eventi nel territorio cittadino tramite la Fondazione stessa, ed alla Regione, attraverso la Scabec Spa, quello dell'organizzazione degli eventi presso i siti che rientrano nel patrimonio Unesco. Sempre nel protocollo si individua l'investimento della somma di 16 milioni di euro (fondi Pac) da parte della Regione Campania per la realizzazione del Forum''. ''La firma odierna - afferma il sindaco di Napoli Luigi De Magistris - del protocollo e' un passaggio importante attraverso il quale si ufficializza l'impegno, da parte delle istituzioni locali, alla realizzazione di un evento che avra' un alto valore civile, sociale e culturale per Napoli e la Campania. La sfida multiculturale e quella dell'integrazione possono infatti, anche attraverso appuntamenti come questo, ritrovare uno slancio vitale soprattutto in una terra che, come la nostra, e' storicamente avanguardia e frontiera della mescolanza e della convivenza fra popolazioni e culture diverse''. ''Un obiettivo raggiunto. Si va avanti - afferma il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro - una occasione per Napoli e la Campania. Abbiamo ripensato questo evento in linea con le nuove esigenze di bilancio degli enti che sono protagonisti. Sara' comunque una grande opportunita' di incontro e promozione per la citta' di Napoli e per l'intera regione con il coinvolgimento dei siti Unesco''. ''Abbiamo - sottolinea l'assessore regionale alla Cultura Caterina Miraglia - regolamentato le modalita' di attuazione del Forum, identificando le competenze di Regione, Comune e Fondazione in un quadro di cooperazione secondo un modello compatibile con il format di Barcellona e con le risorse finanziarie reperite. Adesso si potra' lavorare perche' il nostro territorio sia protagonista di un grande evento''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.