AGGREDIRONO POLIZIOTTI PER DIFENDERE LADRI, ARRESTATE DUE DONNE AL RIONE MATERDEI

Nel pomeriggio del 4 aprile scorso, agenti della Sezione Antirapina della Squadra Mobile, in vico Paradiso alla Salute aveva tratto in arresto per furto di motociclo i pregiudicati Giuseppe SQUILLANTE, di 23 anni, e Vincenzo GROSSO, di 19 anni. I due giovani, con un complice dopo aver rubato una moto di grossa cilindrata a Piazza Vanvitelli, stavano per occultarla nel vicolo dove dimorano.
Nell' occasione gli agenti intervenuti richiedevano ausilio ad altro personale per il trasporto degli arrestati presso la Questura, ma nel frattempo, gli abitanti del vicolo, notata la scena, accerchiavano i poliziotti aggredendoli fisicamente al fine di sottrarre i due rei dall'arresto. Alla violenta aggressione partecipavano un numero di oltre trenta persone e tra queste, nell'immediatezza, con l'arrivo di altri poliziotti, venivano bloccati il padre e lo zio di Giuseppe SQUILLANTE, Giovanni, di 55 anni, e Giuseppe PATERNOSTER, di 55 anni. Mentre due donne riconosciute dagli agenti, Mena SQUILLANTE, di 25 anni, e Addolorata SPAGNUOLO, di 31 anni, riuscivano a dileguarsi.
Nell'immediatezza con molta difficoltà venivano comunque tratti in arresto per il furto del veicolo Squillante e Grosso, mentre Giovanni Squillante e Giovanni Paternoster, per i reati di violenza, resistenza oltraggio e minacce a P.U., con l'aggravante previsto dall'articolo 339 c. 2 del C.P. e condotti presso la locale casa circondariale.
Stamani gli agenti della Squadra Mobile sezione Antirapina hanno dato esecuzione, a seguito di richiesta formulata dalla Procura della Repubblica di Napoli – Dott. Raffaello FALCONE – ad ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. dott.ssa FERRI  per le due donne sfuggite nell'immediatezza.
Proseguono le indagini per identificare tutte le persone coinvolte nell'azione violenta contro i poliziotti.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.