LO SPREAD E L'ARTE DI ARRANGIARSI

Lo spread. Alzi la mano chi sapeva cosa fosse lo spread qualche mese fa! Qualcuno era convinto fosse un aperitivo, tipo Aperol Spread. C'era chi credeva fosse il nome del cagnolino di Barak Obama o forse un nuovo pane ripieno di ceci e noci importato dall'Inghilterra. Insomma tutti noi umani, un po' ignoranti, avevamo idee alquanto vaghe su cosa fosse lo Spread. Un poco alla volta ci hanno fatto capire che quando saliva lo Spread, noi si scendeva. Per mesi abbiamo letto, discusso, parlato, ci siamo accapigliati, fatto cadere un Governo, imposto tasse odiose ai soliti pensionati e stipendiati, costretto famiglie ad accendere mutui per pagare l'Imu o vendere case per tenere aperte imprese quasi fallite, fatta una riforma del mercato del Lavoro che ha prodotto tanti esodati quanti nuovi disoccupati. Tutto in nome dello Spread. Non se ne parla piu'. Siamo senza governo. Siamo alla paralisi totale dell'economia. Abbiamo davanti mesi difficili e non sappiamo nemmeno che fine ha fatto lo Spread.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.