LITE CON FERITO TRA NAPOLETANI E DOMINICANI, ARRESTO NIPOTE BOSS LICCIARDI

La Polizia ha arrestato Antonio Licciardi, 25 anni, nipote del boss Gennaro, per il tentato omicidio di Jose' Virginio Portolatinocruz, 26 anni. I due ragazzi facevano parte della stessa comitiva che ieri notte si e' riunita nella discoteca di Napoli 'Gatto blu' in piazza Cavour per una serata di balli sudamericani.
Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, nel gruppo tra alcuni ragazzi c'e' stata una lite per motivi banali, chi avesse dovuto ballare prima e con quale partner. Una lite, pero', non violenta. Alla fine della serata, due ragazzi napoletani, Antonio Licciardi e il suo complice gia' identificato, hanno deciso di dare vita a una spedizione 'punitiva' e si sono recati nell'abitazione di alcuni dominicani. Antonio Licciardi ha sparato contro di uno di loro con una pistola, ma l'arma si e' inceppata. Il 26enne pero', che tra l'altro non era tra i litiganti, era gia' stato colpito all'addome. Continuano le ricerche del complice. 

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.