FIAT: POMIGLIANO; SLAI COBAS, ASSEMBLEA DIRITTO DI TUTTI GRANILLO,DENUNCEREMO SE IMPEDIRANNO PARTECIPAZIONE OPERAI IN CIG

''Inviteremo tutti i cassaintegrati a partecipare all'assemblea in fabbrica dell'11 aprile, e se l'azienda o i sindacati confederali impediranno loro di partecipare, li denunceremo per comportamento antisindacale'': e' quanto afferma Vittorio Granillo, del coordinamento nazionale dello Slai Cobas, dopo aver appreso che potrebbero essere solo gli operai attualmente al lavoro a partecipare all'assemblea in fabbrica prevista per l'11 aprile prossimo nello stabilimento Fiat di Pomigliano d'Arco, convocata da Fim, Uilm, Fismic e Ugl per spiegare i termini del rinnovo del contratto. Granillo annuncia che nel corso dell'attivo dello Slai Cobas allargato a tutti gli operai, in programma per il 5 aprile prossimo nella sede del sindacato di base, invitera' tutti i cassaintegrati a recarsi l'11 davanti ai cancelli dello stabilimento per partecipare all'assemblea. ''L'assemblea e' un diritto collettivo dei lavoratori, azionato dai sindacati - aggiunge - e ne' l'azienda, ne' i sindacati stessi possono impedire la partecipazione a chi suo malgrado e' fuori per cassa integrazione. Se l'azienda impedira' l'accesso ai lavoratori in cig, la denunceremo per comportamento antisindacale. Se invece saranno gli stessi sindacati a disporre l'assemblea per i soli operai che sono al lavoro, per la prima volta nella storia i lavoratori denunceranno i sindacati per comportamento 'antisindacale'''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.