BANDA DI RAPINATORI SGOMINATA NEL CASERTANO, CINQUE FERMI IN COLPO IN GIOIELLERIA VITTIME FURONO AGGREDITE E PERCOSSE

Cinque fermi sono stati eseguiti nel corso di una operazione congiunta di polizia e carabinieri nei confronti di appartenenti a una banda di rapinatori attiva in provincia di Caserta. I cinque sono ritenuti responsabili di una rapina avvenuta il 14 marzo scorso in una gioielleria di San Prisco, comune del Casertano. Durante la rapina furono aggrediti e percossi i titolari della gioiellerie. Inoltre nel corso della fuga a bordo di due auto i malviventi speronarono la vettura della polizia che li aveva intercettati. L'inseguimento si concluse con la cattura in flagranza di due rapinatori mentre gli altri cinque riuscirono a dileguarsi. Stamattina gli agenti del commissariato di Santa Maria Capua Vetere, diretti dal vicequestore Pasquale Trocino, e i carabinieri del comando provinciale sono riusciti a catturare i rapinatori eseguendo i decreti di fermi emessi dalla procura: si tratta dei pregiudicati Aniello Di Biasi, Mario Cuozzo Nasti, Giovanni Cesaro, Giuseppe Pimpinella e Giovanni Pimpinella. Nell'immediatezza del fatto furono arrestati Mario Castaldi e Nicola Di Chiara.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.