RAI: GUBITOSI, LICENZIAMENTO GIORNALISTA NON A CUOR LEGGERO

''Non ne' una cosa fatta a cuor leggero, ma quando si hanno responsabilita' ci sono anche cose sgradevoli da fare''. Lo ha detto il dg Rai, Luigi Gubitosi, parlando del licenziamento di Giampiero Amandola, il giornalista della sede di Torino, autore del servizio sulla vigilia di Juventus-Napoli contenente frasi irriguardose nei confronti dei napoletani. ''Il razzismo e' una cosa molto brutta e da prendere seriamente perche' avvelena le cose lentamente - ha spiegato il dg -. L'episodio di Torino ha colpito tutta la dirigenza. A tutti e' concesso un errore, ma guardando al passato abbiamo visto che c'era gia' una sospensione e una causa precedente. Prima di mandare in onda quel servizio, inoltre, al giornalista hanno anche chiesto: 'sei sicuro che vuoi mettere quella battuta?'. Come servizio pubblico abbiamo quindi ritenuto di procedere con una sanzione grave, anche perche' il range della sanzioni e' limitato. Si passa da una sospensione di dieci giorni al licenziamento. Comunque la vicenda non e' conclusa, questa e' solo la prima fase''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.