MINACCE A SAVIANO E CAPACCHIONE, I PADRINI CASALESI SOTTO PROCESSO


- E' cominciato questa mattina, davanti alla settima sezione del Tribunale di Napoli, collegio A, il processo per diffamazione e minacce aggravate dal metodo mafioso nei confronti dei boss Francesco Bidognetti e Antonio Iovine e degli avvocati Michele Santonastaso e Carmine D'Aniello, che nel corso del processo di appello Spartacus, rivolsero minacce allo scrittore Roberto Saviano e alla giornalista Rosaria Capacchione.
   Il collegio, presieduto da Aldo Esposito, ha respinto la richiesta della difesa di unificare il procedimento con quello gia' in corso a Roma nel quale le parti offese sono il giudice di Cassazione Raffaele Cantone ed il procuratore aggiunto Federico Cafiero de Raho. Il pm Antonello Ardituro ha depositato la lista dei testi, tra i quali figurano il direttore di Repubblica, Ezio Mauro, quello dell'Espresso, Bruno Manfellotto, quello del Mattino, Virman Cusenza, il giornalista Fabio Fazio, l'ex presidente della Camera, Fausto Bertinotti, e il parlamentare del PD Walter Veltroni, oltre a numerosi collaboratori di giustizia. La prossima udienza si terra' il 4 marzo prossimo.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.