CAVANI ILLUDE, MA IL PSV STENDE IL NAPOLI. BUON ESORDIO DI ROBERTO INSIGNE, ROSATI DA DIMENTICARE

In una gara ormai ininfluente, visto che aveva ottenuto la qualificazione ai sedicesimi due settimane fa e senza poter più aspirare al primo posto, il Napoli chiude con una sconfitta la fase a gironi di Europa League, cedendo per 3-1 a un Psv Eindhoven trascinato da un super Matavz. Eppure, al San Paolo, a sbloccare la partita è il solito Cavani, che al 18' riceve la palla in area e non fallisce, confermando il suo straordinario momento di forma. L'illusione, pero', non dura molto perche' alla mezz'ora arriva il pari degli ospiti con Matavz, lesto a ribadire in rete il tiro di van Oojen respinto da Rosati. La rimonta della squadra di Advocaat si completa al 41' con la stessa dinamica: altro tiro, stavolta di Lens, ribattuta del portiere dei partenopei e ancora Matavz a segno. L'attaccante sloveno e' in gran serata e nella ripresa, al 15', firma in contropiede la sua personale tripletta che affossa gli uomini di Mazzarri e fissa il risultato sul definitivo 3-1. Per il Napoli ora testa al big match con l'Inter, per il sorteggio di Europa League appuntamento al 20 dicembre.
La rimonta della squadra di Advocaat si completa al 41' con la stessa dinamica: altro tiro, stavolta di Lens, ribattuta del portiere dei partenopei e ancora Matavz a segno. L'attaccante sloveno e' in gran serata e nella ripresa, al 15', firma in contropiede la sua personale tripletta che affossa gli uomini di Mazzarri e fissa il risultato sul definitivo 3-1. Per il Napoli ora testa al big match con l'Inter, per il sorteggio di Europa League appuntamento al 20 dicembre.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.