MAFIA: DIA CONFISCA 1,2 MLN BENI A IMPRENDITORE AGRIGENTINO

Beni per un valore di 1,2 milioni di euro sono stati confiscati dalla Direzione investigativa antimafia di Agrigento all'imprenditore Giuseppe Capizzi, 46 anni, di Ribera (AG), attualmente in carcere e condannato per mafia con sentenza definitiva. Appartenente alla famiglia mafiosa di Ribera, Giuseppe Capizzi e' figlio di Simone, finito all'ergastolo per l'omicidio del maresciallo dei carabinieri Giuliano Guazzelli, ucciso ad Agrigento nel '92. I beni confiscati, tutti ubicati a Ribera (AG), sono un'impresa agricola, vigneti, agrumeti, un fabbricato e una boutique di abiti da cerimonia.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.