MAZZARI RISOLVE I SUOI PROBLEMI DI SALUTE. ECCO CHE COSA E' L'ANGIOPLASTICA, TECNICA PER APRIRE VASI RISTRETTI. ROUTINE NEI CENTRI PIU'GRANDI

L'angioplastica, alla quale secondo alcune voci sarebbe stato sottoposto il tecnico del Napoli Walter Mazzarri, e' una tecnica che serve a dilatare un restringimento di un vaso sanguigno, che puo' chiudersi per la presenza di una placca. Per dilatare il vaso si utilizza un catetere a palloncino: viene introdotto in un'arteria, portato fino al punto dove e' avvenuto il restringimento e gonfiato, permettendo cosi' il normale passaggio del sangue. Secondo i dati dell'Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri, negli ospedali di riferimento per il trattamento delle crisi cardiovascolari la quasi totalita' dei pazienti e' sottoposta ad angioplastica, nei centri piu' piccoli la percentuale scende attorno al 60 per cento, pur essendo in aumento rispetto a due anni fa. Anche i tempi sono diversi: nei centri attrezzati il tempo che passa dall'arrivo in ospedale all'introduzione del ''palloncino'' per l'angioplastica si e' ridotto da 72 a 65 minuti, con un incremento del numero di casi trattati entro 90 minuti, oggi pari a circa il 75 per cento; negli ospedali piu' piccoli i tempi per l'angioplastica si allungano in media a 120 minuti e la percentuale di casi trattati entro 90 minuti cala a meno del 20 per cento.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.