PROTESI MAMMARIE AL SILICONE INDUSTRIALE, IL FONDATORE DELLA SOCIETA' JEAN CLAUDE MAS PRIMA ARRESTATO E POI RILASCIATO SU CAUZIONE DAI FRANCESI

Il fondatore della societa' di protesi mammarie Pip Jean Claude Mas, al centro di uno scandalo mondiale, e' stato accusato oggi a Marsiglia di 'lesioni colpose'. Lo si e' appreso presso il suo avvocato. Mas, 72 anni , che era stato arrestato ieri mattina, e' stato posto sotto controllo giudiziario dalla giudice Annaik Le Goff contro il versamento di una cauzione di 100.000 euro, ha precisato il legale Yves Haddad dopo oltre due ore di audizione.
Jean Claude Mas - ha precisato il suo avvocato - e' stato quindi rilasciato su cauzione e sottoposto a regime di sorveglianza, e l'accusa contro di lui non e' piu' quella di omicidio, ma quella, meno grave, di lesioni colpose. Il rilascio e' stato deciso dopo una giornata di interrogatori. Il proseguio delle indagini potra' comunque condurre a un processo - ha aggiunto il legale - che si preannuncia piu' lungo e complesso di quello, per frode, che gia' Mas deve affrontare, previsto per il prossimo mese di ottobre.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.