MINACCE AD ANIMATORE DI COMITATO ANTIDISCARICA NELLA ZONA DI QUARTO E POZZUOLI

Partecipazione compatta dei cittadini di Quarto e Pozzuoli all'assemblea pubblica tenutasi stamattina nell'aula consiliare del comune di Quarto, organizzata dal Comitato "No alla discarica al Castagnaro". Una partecipazione che ha voluto esprimere anche piena solidarietà al presidente del comitato, Luigi Rossi, fatto oggetto di intimidazioni da parte di sconosciuti nei giorni scorsi. Invitati alla manifestazione alcuni esperti sulla realizzazione di discariche che hanno provato a spiegare la tossicità del 'compost fuori specifica' il cui utilizzo sarebbe stato indicato per la ricomposizione ambientale della cava del Castagnaro. Tra gli altri, l'intervento del sindaco di Quarto, Massimo Carandente Giarrusso, che si è schierato al fianco del comitato e contro le Istituzioni, ree di essere "sorde e cieche al grido di aiuto che parte da un territorio martirizzato negli ultimi 20 anni e diventato la ruota di scorta della Regione Campania". Espressa solidarietà al presidente del comitato Rossi, Giarrusso ha ribadito che l'amministrazione quartese è contraria all'insediamento della discarica nella cava che si trova proprio a confine del territorio comunale. "Questa amministrazione è contraria ad ogni tentativo di istituire una discarica sul nostro territorio: già lo scorso novembre, nella riunione con gli altri sindaci della sub area domitio-flegrea, avevo espresso il mio no perentorio all'ipotesi, e mi fa piacere sia stato sottolineato, in questa sede, così da fugare ogni possibile tentativo di strumentalizzazione".

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.