INCHIESTA RICICLAGGIO, LE INTERCETTAZIONI DELLA MADRE DI UNO DEGLI ARRESTATI IN CUI PARLA DI FABIO CANNAVARO

La madre dell'imprenditore Marco Iorio, uno dei principali imputati nel processo sul riciclaggio di soldi della camorra nei ristoranti di mezza Italia, accusava di ingratitudine il calciatore Fabio Cannavaro, amico e socio in affari del figlio. La donna, in particolare, rimproverava al capitano della Nazionale campione del mondo di avere ricevuto consistenti somme di denaro da Marco Iorio grazie agli investimenti nei suoi locali, ma di avere lasciato che il figlio dell'amico, Antonio, si trovasse in difficoltà economiche a Miami proprio mentre Cannavaro stesso trascorreva le vacanze in quella città. La circostanza si evince da una conversazione tra la donna e il marito, intercettata dalla Dia e depositata nei giorni scorsi dai pm. "Sta facendo le vacanze - dice Rosanna Strazzullo al marito riferendosi al calciatore - perchè, non vede il figlio dell'amico come sta? Che tiene i soldi e vede... Anto', ti serve qualcosa di soldi, a zio? O no?". Il marito replica: "E lo dovrebbe chiamare Valeria (moglie di Marco Iorio, ndr) al campione del mondo!". La donna continua: "Eh, al campione del mondo! E dice: campione del mondo, mio marito lavorava e ti mandava i soldi... Tu sei il socio e facevi il campione del mondo e sei miliardario... adesso mio figlio ha bisogno... mandaci qualcosa di soldi, no? Io così... così gli direi proprio al campione del mondo... dici: campione del mondo, stai in tutte le società... mio marito ti ha fatto socio ed ogni mese ti mandava tutto quello che guadagnavi... te lo mandava con tutto che tenevi i miliardi, mio marito si è fatto il mazzo così e sta nel carcere e tu stai a Miami a fare le vacanze".

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.