DIEGO MARADONA PERDE UN ROUND DAVANTI ALLA COMMISSIONE TRIBUTARIA. DEVE 38 MILIONI DI EURO AL FISCO ITALIANO

Il match tra Diego Maradona e il Fisco italiano resta ancora incerto. Il campione argentino deve versare 38 milioni di euro per una presunta evasione quando indossava la casacca azzurra numero 10 del Napoli. Equitalia, l’agente di riscossione delle tasse, ha vinto in giudizio, davanti alla commissione tributaria provinciale l’ennesima battaglia contro i legali di Diego che avevano chiesto la sospensione del pagamento ravvisando una sequela di irregolarità formali nella contestazione dell’evasione al campione argentino. I giudici hanno rigettato la sospensiva ed hanno fissato per il 5 aprile l’udienza conclusiva che deciderà definitivamente nel merito se e quanto Maradona deve dare al Fisco.
I legali del campione argentino, impegnato come allenatore a Dubai, parlano di ''incredibile e inspiegabile decisione della commissione tributaria che impedisce ancora al campione di poter tornare liberamente a Napoli fino all'esito del processo. Il 5 aprile, comunque, nel merito del giudizio Maradona dimostrera' davanti a nuovi giudici l'inesistenza del titolo che lo perseguita''. Staremo a vedere. Il 5 aprile, Maradona, saprà come finirà la sua partita col Fisco Italiano…

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.