POLIZIOTTO UCCIDE SEI COLLEGHI E POI SI SUICIDA. E' ACCADUTO IN THAILANDIA

Strage in Thailandia, dove un poliziotto ha prima ucciso sei suoi colleghi e poi si è suicidato con la stessa arma usata per compiere il folle gesto. Lo si apprende da fonti di polizia. L'episodio e' avvenuto ieri sera in una caserma della polizia di frontiera nella provincia di Phatthalung. ''Sette uomini sono stati trovati morti, tra cui anche l'omicida, ed uno e' in gravi condizioni'', ha detto il tenente colonnello Prasit Singhapol, della polizia di Phatthalung. Il sopravvissuto non e' stato in grado di rispondere alle domande sulla dinamica dell'episodio, anche se gli inquirenti sono propensi a pensare che si sia trattato di un ''conflitto personale''. Gli otto agenti, infatti, stavano bevendo qualcosa nel refettorio quando sono stati uditi i colpi d'arma da fuoco. Sei cadaveri sono stati ritrovati nella stessa stanza, mentre quello del killer e' stato rinvenuto 200 metri piu' in la'. Secondo la stampa locale i poliziotti stavano festeggiando la promozione di alcuni di loro.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.