LITE TRA COETANEI AD AVELLINO, 17ENNE FERISCE ALTRI DUE RAGAZZI GRAVEMENTE, ARRESTATO

Un 17 enne ha ferito due coetanei nel corso di una lite per futili motivi scoppiata questa notte poco prima delle 4 nel centro di Avellino ed e' stato arrestato dai carabinieri. Sentendosi offeso per le parole pronunciate nei suoi confronti da alcuni dei componenti di una comitiva di ragazzi riunita davanti ad una sala giochi in viale dei Platani, il 17 enne ha cominciato una lite verbale, trasformatasi subito dopo in colluttazione, con un 18 enne e lo ha colpito al volto con una bottiglia di birra. Il gruppo e' riuscito a dividere i due ed a sedare la lite, ma, dopo essersi allontanato, il 17 enne e' tornato armato di un mattone di tufo, scardinato da un muretto, che ha lanciato contro un coetaneo ferendolo gravemente alla testa. Il ferito e' stato trasportato all' ospedale ''Giuseppe Moascati'' da un' ambulanza del 118 ed e' ora ricoverato con prognosi riservata. Ha riportato un trauma cranio-facciale con ferite lacerocontuse alla regione destra del volto, rottura del labbro, ed un'otalgia che potrebbe provocargli la perdita totale del senso dell' udito. Cinque giorni di prognosi, invece, per il 18 enne, ferito allo zigomo. L' aggressore, che era stato denunciato per l' allagamento doloso di alcune scuole di Avellino, e' stato arrestato e trasferito nel Centro di Accoglienza per i Minori di viale Colli Aminei a Napoli.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.