INCHIESTA RIFIUTI, AVVISO CONCLUSIONI INDAGINI PER BERTOLASO, CATENACCI, DI GENNARO E BASSOLINO

Un avviso di conclusione indagine è stato notificato dalla Procura della Repubblica di Napoli a 41 indagati, tra cui politici e dirigenti pubblici. L'inchiesta si inserisce nell'ambito di uno dei numerosi filoni condotti dai pm partenopei sulla gestione commissariale del ciclo di smaltimento rifiuti in Campania nel periodo compreso tra il 2006 e il 2011. Tra i destinatari dei provvedimenti ci sono anche l'ex presidente della giunta regionale, Antonio Bassolino, l'ex commissario Corrado Catenacci e l'ex braccio destro di Guido Bertolaso, Marta Di Gennaro. I reati contestati vanno dall'associazione a delinquere al falso a una serie di reati contro l'ambiente. Secondo gli inquirenti, gli indagati avrebbero fatto smaltire illecitamente il percolato prodotto negli impianti cdr (Combustibile da rifiuti, ndr) della Campania. I liquami inquinanti, secondo quanto ipotizzato, sarebbero stati sversati in mare attraverso depuratori mal funzionanti.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.