GELOSA DELLA MOGLIE DI LUI CHE CONSIDERA RIVALE IN AMORE TENTA DI UCCIDERLA, ARRESTATA AD AFRAGOLA UNA 30ENNE

In preda alla gelosia ha tentato di uccidere colei che considerava la rivale in amore: è stata però arrestata. Gli agenti del commissariato di polizia di Afragola (Napoli) hanno bloccato E.R. di 30 anni, con l'accusa di tentato omicidio, lesioni personali e danneggiamento. Un uomo di Cardito, circa sei anni fa, si era separato dalla moglie e, nel corso di questo periodo, aveva conosciuto E.R., allacciando con lei una relazione. Poi, pentito d'essersi separato dalla moglie, aveva tentato un riavvicinamento: e questo era avvenuto circa due settimane fa. La coppia, infatti, era riuscita a riallacciare il rapporto affettivo, tornando a vivere sotto lo stesso tetto.
Quanto successo, però non è stato gradito da E.R. che ha tentato in tutti i modi di liberarsi di quella che, per lei, era l'ostacolo alla sua relazione, cioè la moglie dell'uomo. Così, sulla strada statale 87, a bordo di una Fiat Brava, ha schiacciato il piede sull'acceleratore lanciandosi contro la Fiat Punto all'interno della quale oltre alla moglie del suo compagno, vi era anche la madre di quest'ultima. Dopo aver intimidito la donna, dicendole: "io ti ammazzo, ti levo da sopra la terra cosi' tuo marito me lo prendo io", E.R. ha più volte impattato con la sua auto contro quella della donna e, non soddisfatta, e' scappata in direzione dell'abitazione dei coniugi, dove ha danneggiato e rotto, con una mazza da baseball le vetrate della camera da letto e del soggiorno.
Dopo la sfuriata, E.R., portandosi dietro la figlioletta, si e' recata al commissariato di polizia di Afragola simulando, secondo l'accusa, d'esser stata vittima di aggressione. I poliziotti, avendo accertato che i fatti esposti dalla donna, non corrispondevano a cio' che era realmente accaduto, l'hanno arrestata conducendola al carcere di Pozzuoli.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.