WALTER MAZZARRI NON FA CALCOLI E LANCIA IL SUO NAPOLI: DA QUI ALLA FINE PUO' ACCADERE DI TUTTO, BASTA SOLO LAVORARE BENE

"Il Napoli ha davanti 4 partite importanti ma non fondamentali. Con 36 punti a disposizione può succedere di tutto. Inutile mettersi a fare calcoli adesso". Walter Mazzarri non guarda la classifica, non è ancora il momento della resa dei conti. Il suo Napoli, con 41 punti, e' quinto. La squadra, a secco di vittorie da oltre un mese, domani fa visita al Bologna. "In un campionato cosi' equlibrato se qualche squadra ha un calo c'e' subito un'altra che subentra. Per quanto ci riguarda, sinora si e' fatto bene, il Napoli e' andato oltre ogni aspettativa piu' rosea rispetto a quando siamo arrivati io e il mio staff. Adesso siamo li' e ce la vogliamo giocare fino alla fine, pensando sempre partita per partita", dice Mazzarri alla vigilia della sfida in programma sul campo dei felsinei.
"Le partite sono tutte importanti, piu' si va avanti e piu' bisogna fare tutto con decisione e consapevolezza. Guardate le grandi squadre che fanno fatica su tutti i campi. Il calcio italiano e' difficilissimo e non ci si puo' mai distrarre", prosegue il tecnico partenopeo. "Adesso arrivera' la primavera, con i primi caldi e bisognera' lavorare ancora con maggiore dedizione ed intensita', curando anche l'alimentazione ed ogni particolare", dice guardando avanti. "Penso che l'entrata della primavera sia un bene per noi -spiega-. Con i campi belli io dico chiaramente che in teoria avremo dei vantaggi per caratteristiche tecniche e struttura fisica dei nostri giocatori. In linea teorica il bel tempo dovrebbe agevolarci e rendere i ragazzi ancor piu' brillanti". Mazzarri non si sbilancia sulla formazione che andra' in campo domani. "Cominciamo col dire che le partite per me si giocano in 14, non in 11. Io lo dico sempre ai miei ragazzi: chi va in panchina e' titolare e deve essere pronto a giocare. A maggior ragione in questa parte conclusiva della stagione. Io ho sempre interpretato le partite con 14 persone", dice l'allenatore partenopeo. Nelle ultime settimane, in attacco si e' messo in evidenza German Denis. "E' un giocatore importante, con me ha giocato tanto e quando non ha giocato e' entrato qusi sempre. Ebbene Denis ha segnato 3 gol nelle 7 partite in cui e' subentrato, questo significa che anche quando la partita e' in corso lui sa inserirsi subito bene. E significa che il match può cambiarlo un giocatore che entra dalla panchina", afferma ancora. Il Bologna, reduce dal successo per 4-3 sul campo del Genoa, si e' allontanato dalla zona rovente della classifica. "Il Bologna e' una squadra forte, che ha un organico importante e che sta facendo benissimo. E' in uno stato di forma brillante, ha vinto a Genova ed ha grande condizione psico fisica. Ma noi, come al solito, rispettando la forza dell'avversario, andremo a puntare sulle nostre capacità e cercheremo di imporre le nostre caratteristiche. Come sempre", dice Mazzarri. Per chiudere, una dichiarazione d'amore alla societa': "Lo dico in poche parole: la mia Nazionale e' Napoli. E' la verita'. Questa e' la citta' che mi gratifica totalmente e c'e' una societa' che mi da' l'opportunita' di esprimermi professionalmente come piace a me. Io sto benissimo qui, per me il Napoli, onestamente, è il top".

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.