ORDINE PUBBLICO A ISCHIA E CAPRI, I POLIZIOTTI DEVONO PAGARSI IL BIGLIETTO PER IMBARCARSI E POI CHIEDERE IL RIMBORSO

Il sindacato di Polizia Siulp di Napoli ritiene "doveroso chiedere l'intervento di tutte le autorità preposte per risolvere un problema che, ormai da mesi, colpisce i poliziotti dei commissariati di Ischia e Capri. Gli agenti della Polizia di Stato che, per ragioni di servizio devono imbarcarsi su un traghetto o un aliscafo - afferma il segretario generale del Siulp di Napoli. Vincenzo Annunziata - sono costretti a pagare il biglietto, anticipando dei soldi che un giorno saranno restituiti".
"L'articolo 20 della Legge Regionale 15/2005, che consente di far viaggiare gratuitamente le forze dell'ordine durante il proprio turno di lavoro per motivi vari, da alcuni mesi e' disatteso. I poliziotti, infatti, sono costretti ad anticipare denaro sottraendoli dal loro stipendio. Ai poliziotti - continua Annunziata - si chiedono sempre maggiori sacrifici, sempre maggiore disponibilità, ma arrivare a chiedere di anticipare dei soldi per poter lavorare, forse è chiedere davvero troppo".

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.