LADRI IN CHIESA A SANTA LUCIA DI SERINO, IN IRPINIA, MESSI IN FUGA DAL PARROCO E DALLA PERPETUA

Si erano introdotti nella casa canonica per rubare, ma sono stati messi in fuga dal parroco. E' accaduto la scorsa notte a Santa Lucia di Serino, piccolo centro in provincia di Avellino. Intorno all'una e mezza, il curato e la perpetua che abita con lui nella canonica si sono svegliati di soprassalto a causa dei rumori provocati dai ladri che si erano introdotti all'interno dell'abitazione attigua alla chiesa dei santi Pietro e Paolo. I tre balordi, dopo aver forzato il portone d'ingresso, erano riusciti a salire al secondo piano della casa e a frugare nelle camere da letto del parroco, don Francesco, e della sua perpetua. I ladri maldestri, però, devono aver fatto qualche rumore di troppo svegliando il parroco 70enne. Il sacerdote, dopo aver visto tre persone vestite di nero, con il volto coperto e i guanti, ha dato l'allarme prima svegliando la perpetua e poi chiamando il 112. Nel frattempo i malviventi erano riusciti ad impossessarsi del danaro custodito nei cassetti delle rispettive camere da letto di parroco e perpetua, racimolando un bottino di circa 2mila euro in contanti. Dalla chiesa, invece, non è stato portato via niente. I topi d'appartamento hanno forse preferito puntare solamente alla casa canonica approfittando della posizione isolata rispetto al resto del paese.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.