GIUGLIANO, MADRE DROGATA IN ASTINENZA SEVIZIAVA I FIGLI SPEGNANDO SULLE LORO BRACCIA LE SIGARETTE

Picchiava e maltrattava i suoi quattro figli, spegnendo perfino sigarette sulle loro mani. Bimbi di eta' compresa tra i cinque e poco più di un anno che in più occasioni, a Giugliano, in provincia di Napoli, sono state vittime di violenze fisiche e psicologiche. La donna, 29 anni, tossicodipendente e incensurata, è stata arrestata. Sono stati i vicini a chiamare il 112 e a dare l'allarme. Hanno sentito le urla dei bimbi e hanno chiesto aiuto ai carabinieri. Al loro arrivo, i militari della stazione di Varcaturo, hanno trovato la donna in evidente stato di astinenza. Sui corpi dei bimbi i segni delle violenze: ecchimosi, traumi da schiacciamento delle dita, abrasioni al volto e anche ustioni di secondo grado sul dorso delle mani dei piccoli, causate molto probabilmente dallo spegnimento di sigarette. E poi, anche estese dermatiti a testimoniare lo stato di abbandono in cui vivevano i suoi quattro figli. I bambini sono stati ricoverati all'ospedale Santobono di Napoli con prognosi di 12 giorni. La donna è stata arrestata per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.