GIOVANE 17ENNE ALLONTANATOSI DA CASA, RINTRACCIATO DALLA POLIZIA NEI PRESSI DEL PARCO VIRGILIANO

Una storia che si è conclusa, per fortuna, a buon fine grazie il provvidenziale intervento degli agenti del Commissariato di Polizia “Posillipo” che, a seguito di denuncia di scomparsa, sono riusciti a rintracciare un minore allontanatosi dalla sua abitazione.
Nel pomeriggio di giovedì, un 17enne si è allontanato dalla propria abitazione di Via Carbonara.
Inutili i tentativi dei genitori, visto il mancato rientro a casa, di contattare il proprio figlio sull’utenza cellulare in suo possesso.
Il giovane, infatti, dopo aver risposto ad una sola telefonata affermando: “Babbo sto morendo”, rifiutava tutte le chiamate, facendo cadere i genitori in un profondo sconforto dettato dalla preoccupazione di un gesto inconsulto.
Immediato l’allarme alla Sala Operativa della Questura che ha diramato nota di ricerca a tutte le “Volanti” presenti sul territorio.
Un sms, inviato dal giovane sull’utenza del padre, con scritto “Perdonami”, non lasciava ben sperare sulle sorti del ragazzo ma, quando le speranze stavano per affievolirsi, una pattuglia del Commissariato di Polizia Posillipo ha notato in strada, nella notte di ieri, nei pressi del parco Virgiliano, un giovane che corrispondeva alle descrizioni diramate dalla Sala Operativa.
I poliziotti, avvicinatisi al giovane, con estrema professionalità, hanno tentato con toni molto rasserenanti di rincuorarlo, avendo intuito da subito che finalmente le preoccupazione di quei due genitori non avevano più motivo di esistere.
Poco dopo, infatti, gli agenti hanno raggiunto i genitori del 17enne che, ovviamente non hanno saputo far altro che esternare la loro gratitudine abbracciandoli.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.