FRATTAMAGGIORE, PICCHIA A SANGUE L'EX MOGLIE FUORI SCUOLA DELLA FIGLIA: ARRESTATO

Da febbraio dello scorso anno, una donna di Frattamaggiore era perseguitata dall'ex marito. La vicenda ha avuto il suo epilogo ieri quando l'uomo ha avvicinato l'ex moglie fuori la scuola del loro figlio in via Milano. Prima l'ha minacciata di morte e poi l'ha colpita con calci e pugni al volto e alla testa. L'intervento di un uomo ha evitato la situazione degenerasse ulteriormente mettendo in salvo la donna dalla furia dell'uomo. La vittima, una donna di 33 anni, sanguinante e con evidenti tumefazioni al volto si è rivolta direttamente al Commissariato di Polizia Frattamaggiore denunciando l'accaduto. La donna è stata costretta a ricorrere alle cure mediche per le lesioni ricevute mentre l'ex marito, N.F. di anni 43, rintracciato poco dopo, è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Polizia Frattamaggiore per i reati di stalking e lesioni personali volontarie. L'uomo è stato portato nel carcere di Poggioreale.

Commenti

Anonimo ha detto…
Reputo che il gesto e da condannare ed io condanno il gesto ,e sono vicino alla signora ..ma i giornali scrivono cose anche inesatte magari senza nemmeno accertarsi di quello che scrivono e danno false notizie .. il fatto fa notizia e solo quello serve!! qualche giornale si è chiesto cosa abbia potuto scatenare tanta violenza !!! e solo colpa del signor n.f che a perso la testa e siè fregato con le proprie mani ??, parlare di stalking ,e violenza sulle donne fa notizia ,non è che in italia la donna a troppe leggi a proprio favore?? in tutti in casi di separazione e non tutte ma molte sanno come usarla la legge...come dire hanno il coltello dalla parte del manico """ non per questo il sig. poteva farsi giustizia da solo in tutto questo e mancato qualcosa e forse siamo tutti colpevoli ...

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.