ARRESTATO PRESUNTO AFFILIATO AL CLAN VOLLARO DI PORTICI. E' ACCUSATO DI USURA

Michele Nocerino, 58 anni, presunto affiliato al clan Vollaro, attivo a Portici (Napoli), è stato arrestato dalla polizia per usura ed estorsione aggravata dal metodo mafioso. Il malvivente è stato bloccato mentre tentava di incassare una somma di denaro da una vittima alla quale aveva concesso un prestito di circa 20 mila euro. A quella somma aveva imposto un tasso di interesse del 10% mensile. La vittima oltre ad avere restituito la somma ricevuta in prestito ha versato in circa sette mesi anche gli interessi, circa 15 mila euro. Ma Nocerino non si è accontentato: per diversi mesi ha minacciato di morte la vittima pretendendo altro denaro. Nell'abitazione dell'usuraio i poliziotti hanno sequestrato titoli bancari non intestati per circa 200 mila euro e documenti sui quali sono in corso accertamenti per cercare di identificare altre eventuali vittime dell'usuraio. Mentre gli agenti lo portavano via, l'indagato, cardiopatico, è stato colto da malore. Nocerino è stato portato all'ospedale Maresca di Torre del Greco dove è stato ricoverato in stato di piantonamento.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.