ARRESTATO PER STALKING UN NAPOLETANO 34ENNE. AVEVA RESO UN INCUBO LA VITA DI UNA 27ENNE DI CESENA

Per lei era diventato un incubo: ma ora è in carcere a Forlì, arrestato per stalking, e dovrà rispondere di violenza privata e minacce. Mario Antonio Moccia, 34 anni, originario di Napoli ma da tempo domiciliato a Cesena (dove vive di espedienti) aveva sconvolto la vita di una cesenate di 27 anni, mamma di un bimbo di otto, creandole ansia se non terrore, per sè e i propri familiari, obbligandola a stravolgere le abitudini quotidiane. Dal 2005 la donna non aveva tregua: si trovava ovunque, a casa come sul posto di lavoro, davanti quell'uomo che assolutamente voleva avere una relazione sentimentale con lei nonostante i suoi ripetuti e categorici rifiuti. La pedinava, la seguiva e anche con gli sms era diventato un'ossessione, inviandogliene oltre 600 dal dicembre 2008, in cui faceva puntualmente inquietanti riferimenti all'abbigliamento della donna e ai suoi comportamenti, con riferimenti anche al figlioletto. Insomma un menù terrorizzante, esasperante, un vero e proprio assedio anche psicologico andato avanti per cinque anni al quale la donna si e' ribellata con una serie di denunce presentate in Commissariato. Ora per la giovane l'incubo e' finito. Infatti gli uomini dell'anticrimine di Cesena hanno eseguito un ordine di custodia cautelare in carcere, firmato dal gip Giovanni Trerè, nei confronti di Moccia. Le indagini sono state coordinate dal pm Marilù Gattelli.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.