SCOVATI DALLA FORESTALE NEL CASERTANO NUMEROSI FUSTI CONTENENTI RIFIUTI TOSSICI
















Il Procuratore della Repubblica di S. Maria C.Vetere dott. Corrado Lembo ha disposto un piano di controllo e di indagine sullo smaltimento dei rifiuti nelle aree industriali della provincia di Caserta. Nell’ambito di tali controlli, in data odierna, il personale del Corpo Forestale dello Stato (sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica di S. Maria C.V. unitamente a quello del Comando Provinciale di Caserta) ha individuato e sottoposto a sequestro un sito adiacente ad un’industria biochimica, in quanto sono stati depositati rifiuti speciali su suolo privo di impermeabilizzazione ed in modo incontrollato. I rifiuti sono costituiti da un gruppo di 27 fusti metallici in pessimo stato di conservazione recanti l’etichettatura “ACETONE PURO”, cisterne plastiche contenenti prodotti chimici, vari sacchi contenenti cloruro di sodio mescolati a materiale terroso, numerosi filtri industriali usati nonché una cisterna da circa 5000 lt e materiali di consumo da stampante e/o fotocopiatrice. Sono tuttora in corso accertamenti relativi all’identificazione dei responsabili. La Forestale ha provveduto all’immediata campionatura dei rifiuti che saranno sottoposti ad analisi chimiche da parte dei tecnici dell’ARPAC al fine di accertarne la pericolosità e tossicità.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.