PRESO BOSS LATITANTE LUIGI FERRAIOLI, ERA IN UNA CASA DI AFRAGOLA DI VECCHIETTI DECEDUTI DOVE SI GODEVA LA PARTITA NAPOLI-GENOA

Tradito dalla passione per Quagliarella. Il boss latitante Luigi Ferraioli, 50 anni, elemento di spicco della camorra napoletana, era incollato alla tv…si godeva il match del San Paolo tra il Napoli e il Genoa quando s’è visto piombare addosso una decina di uomini ….incappucciati e armati fino ai denti. Quelle che vedete sono le immagini dell’irruzione dei carabinieri nel covo del camorrista.
Che ha tirato un sospiro di sollievo solo quando ha scoperto che erano uomini della sezione catturandi del gruppo carabinieri di Castello di Cisterna… Per un po’ aveva temuto che fossero killer di un clan avversario… Per sua fortuna erano carabinieri che l’hanno ammanettato e portato via in pochi minuti…
L’appartamento delle case popolari di Afragola, centro del Napoletano, dove si nascondeva era abitato fino a qualche mese prima da due vecchietti assegnatari che poi sono morti. Per Ferraioli il carcere non è una novità, c’è già stato altre volte. Ci ritorna per scontare una condanna a 11 per associazione mafiosa.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.