PRESO ANDREA VITAGLIANO DETTO O' CHIATTONE, ERA RICERCATO DALLA POLIZIA

La Squadra mobile della Questura di Napoli ha arrestato Andrea Vitagliano, 62enne napoletano,
latitante dallo scorso 15 dicembre. L'uomo, pregiudicato e con un 'curriculum' criminale di spessore, dalle rapine all'omicidio e la violenza carnale, soprannominato " O' Chiattone" e' stato bloccato in via Caracciolo, all'altezza della Rotonda Diaz, dopo una intensa attivita' investigativa, e
tratto in arresto in ottemperanza a un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Roma per una condanna a 7 anni, 7 mesi e 6 giorni di reclusione. Vitagliano e' finito in carcare la prima volta all'eta' di 17 anni per il furto di un'automobile; negli anni '80 passa dal rubare vetture ai reati contro la persona: atti osceni, violenza carnale, tentato omicidio ed omicidio volontario. Nell"84 fu infatti protagonista di una rissa sfociata nell'omicidio di Antonio Calone e del tentato omicidio di Mario Lenti. Poi entra nella Nuova camorra organizzata di Raffaele Cutolo (che abbandonera' nella fase di declino per passare alla rivale Nuova famiglia) e viene piu' volte sottoposto a misure restrittive della liberta' personale che ha spesso violato. Verso la fine degli anni '90 si dedica alle rapine. Nel marzo del 2000 e' protagonista di una rapina all'agenzia di Brusciano del Banco di Napoli; e tre anni dopo
fu invece la Cassa di Risparmio di Civitavecchia a rientrare tra i suoi obiettivi. E' stato quindi piu' volte arrestato e condannato per rapina.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.