FRANCO BARBATO CONTRO ANTONIO DI PIETRO. AL CONGRESSO E' LUI L'UNICO SFIDANTE AL LEADER IDV CHE STRAVINCERA' IL CONGRESSO

Verrà presentata ufficialmente sabato prossimo, 16 gennaio, presso l'Hotel Nazionale, in piazza Montecitorio a Roma, la Mozione promossa dalla “Base Idv” congiuntamente all''On. Franco Barbato, candidato al ruolo di Presidente dell'Italia dei Valori al Congresso Nazionale che si terrà a Roma il 5-6-7 Febbraio 2010. “ L'Italia dei Valori è un partito dalle grandi potenzialità che sta affermandosi come guida di una opposizione vera, forte e strutturata sul territorio – affermano i Responsabili organizzativi della “Base Idv” - Tuttavia, il partito è, soprattutto a livello locale, spesso ancora preda di elementi dirigenziali che con la democrazia, le regole e la trasparenza hanno poco a che fare. In tale ottica la “Base IdV” si è costituita due mesi fa per dare voce ai tanti militanti del partito esclusi e delusi da una gestione verticistica e poco trasparente. Questo il senso della nostra protesta concretizzatasi negli ‘eventi del Baraccano’, a Bologna e nel prossimo a Brescia del 17 gennaio, mentre si terrà a Roma un nuovo evento a ridosso del Congresso nazionale di febbraio. Per questo stiamo elaborando una mozione congressuale che vuole cambiare l’attuale stato di cose introducendo veri strumenti di partecipazione democratica ,come le ‘primarie aperte’ per l’elezione del Presidente del partito, ed un rinnovamento globale degli organi del partito stesso. Rinnovamento, che andrà verso la massima apertura politica ai movimenti e alla società civile e contro tutte le strutture di potere precostituite dai cacicchi locali, veri e propri ‘signori delle tessere’. Per incidere nella realtà del partito presenteremo quindi sabato prossimo alle ore 11 a Roma, presso l’Hotel Nazionale a piazza Montecitorio, la bozza della nostra mozione con l’on. Franco Barbato, candidato al ruolo di Presidente del partito nel prossimo congresso nazionale del 5 – 6- 7 febbraio”.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.