DONNA TROVATA MORTA TRA I RIFIUTI LUNGO UNA STRADA CHE COLLEGA CASAL DI PRINCIPE A VILLA LITERNO. INDAGANO I CARABINIERI

I carabinieri di Casal di Principe (Caserta) stanno indagando per identificare il cadavere della donna, di carnagione bianca, trovato ieri sera a Villa Literno, su segnalazione di un automobilista, accanto un cumulo di rifiuti in una piazzola di sosta dell'asse mediano, che collega le province di Caserta e Napoli. Priva di documenti la donna, che aveva calato sul viso un cappello di lana, ad un primo esame del medico legale non presentava segni di violenza. Sara', dunque, l'autopsia disposta dalla Procura della Repubblica di S.Maria Capua Vetere e prevista tra il pomeriggio di oggi e domani nell'Istituto di medicina Legale dell'ospedale di Caserta, a chiarire le cause della morte della donna. I carabinieri sono convinti che il luogo della morte della donna sia diverso da quello del ritrovamento. Gli investigatori non escludono che possa trattarsi di una donna dell'est europeo, priva di permesso di soggiorno, morta per cause naturali ed il cui cadavere potrebbe essere stato abbandonato da altri immigrati irregolari. Ma non si esclude alcuna altra ipotesi. (

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.