CHOC A CETARA, VIOLENTAVANO E FILMAVANO UNA BAMBINA DI 13 ANNI: TRE ARRESTI. I MOSTRI SONO IL PADRE, IL FRATELLO DELLA BIMBA ABUSATA

Squallore, è forse questo il termine per definire quanto svelato da un’inchiesta dei carabinieri di Salerno che a Cetara, un delizioso centro della Costiera amalfitana, hanno fermato 3 uomini che abusavano da almeno 3 anni di una ragazzina 13enne, la fotografavano e filmavano e mettevano le foto e le immagini in circolazione su internet. Ma quello che rende ancora più turpe la vicenda è il fatto che le persone accusate sono il padre e il fratello della bambina ed un amico di quest’ultimo. Tutti e 3 sono stati fermati con l’accusa di violenza sessuale aggravata e continuata e diffusione di materiale pedopornografico. Non è certo se facessero anche mercimonio di foto e filmati, ma sarà l’inchiesta a chiarirlo, così come occorrerà capire se la madre della bimba era a conoscenza di quanto accadeva tra le mura domestiche. Gli arresti sono giunti al termine di una indagine molto delicata avviata dopo che una compagna di classe della bimba abusata ha raccontato ai carabinieri le confidenze di quella bambina che in classe era sempre più smarrita, triste e spesso anche assente. Quello che i carabinieri vogliono capire dopo aver fatto una ventina di perquisizioni in casa di altre persone nel Salernitano se altri hanno abusato della bimba, che ora è protetta in una casa di accoglienza.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.