AURELIO DE LAURENTIIS NON PARLA DELL'ARBITRO MA FA CAPIRE CHE L'ARBITRAGGIO COL GENOA E' STATO PENOSO. POI ANNUNCIA: RINNOVATO IL CONTRATTO A LAVEZZI

Annuncia il rinnovo del contratto con Ezequiel Lavezzi e, allo stesso tempo, preferisce non parlare dell'arbitraggio limitandosi a dire che per "come è strutturato il calcio bisogna stare zitti, segnare e guardare avanti". Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, preferisce non fare polemica ma, a chi gli chiede un commento sull'arbitraggio di Morganti nel match contro il Genoa risponde con un "dite voi, io non posso parlare, abbiamo disputato una bellissima partita ma non abbiamo segnato. E' inutile parlare se non si fanno gol". Il produttore cinematografico si e' poi soffermato a parlare del rinnovato accordo con l'argentino. "Abbiamo rinnovato l'accordo con il 'pocho' Lavezzi - ha spiegato il patron partenopeo -: avevamo un contratto di cinque anni che ora abbiamo reintegrato. Questo e' accaduto due mesi fa ma gli scritti sono stati firmati prima che il giocatore volasse a Buenos Aires. Tornera' in splendida forma per la gara contro l'Inter".
Sulla stessa scia del massimo dirigente azzurro anche l'allenatore Walter Mazzarri. "Sono contento per la prestazione anche se certamente giocare bene come abbiamo fatto oggi e non vincere brucia. Ai miei ragazzi che si lamentavano per la sfortuna e per le altre cose (arbitraggio, n.d.r.), ho detto che se si continua a giocare come oggi si vinceranno tante partite". In casa Genoa invece, Gasperini ha parlato di una squadra che non gli e' poi "mica tanto dispiaciuta". "Il primo tempo - ha evidenziato l'allenatore rossoblu - noi abbiamo avuto diverse opportunita' per essere pericolosi, ma le abbiamo sfruttate poco, mentre nel secondo tempo abbiamo maggiormente sofferto e siamo stati meno bravi tecnicamente. Su un terreno cosi' pesante avevamo bisogno di qualche muscolo in piu' per reggere il Napoli. Partiamo da una base solida di squadra, poi se riusciremo ad avere piu' personalita' potremo ambire a qualcosa in piu"'.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.