sabato 26 dicembre 2009

A "VIOLA DI MARE" DELLA CUCINOTTA IL PREMIO "CAPRI, HOLLYWOOD". SULL'ISOLA ARRIVANO MARIAH CAREY, TERRY GILLIAM, JULIE TAYMOR E ALTRE STAR

Maria Grazia Cucinotta sfida il maltempo per aprire la 14esima edizione di "Capri, Hollywood" e ritirare il premio come produttrice di 'Viola di mare', il film contro l'omofobia che ha vinto il 'Peace award' nella giornata anteprima del festival. "Ci tenevo moltissimo ad essere qui, le difficili condizioni climatiche non mi hanno fermato - racconta l'attrice appena approdata sull'isola azzurra che sta cominciando a riempirsi di star da tutto il mondo. - Credo nel messaggio di questo film, speravo che potesse darmi le tante soddisfazioni che sto raccogliendo in Italia e non solo. E' vero, parla di un amore omosessuale ma sopratutto di un amore sincero, e seguendo la storia quasi ci si dimentica che si tratta di due donne". Dall'omosessualità alle mamme assassine: "Produrro' nel 2010 un film tratto da quattro storie vere, casi di cronaca che mi hanno molto colpita, lo dirigera' Fabrizio Cattani". Il premio a 'Viola di mare' e' stato ritirato anche dalla regista Donatella Maiorca. Tra gli ospiti attesi sull'isola azzurra fino al 2 gennaio Mariah Carey, Julie Taymor, Terry Gilliam, gli italiani Marco Bellocchio (Premio Capri Maestro del cinema), Valerio Mieli, gli attori Samuel L. Jackson, Danny Glover, Angela Molina, Asia Argento, Lina Sastri, Massimo Ghini, i giovani divi Jesse Eisenberg, Imogen Poots, Shannon Kane, Francesco Scianna e per la musica Michael Nyman, il premio Oscar Eliott Goldenthal, Andrea Griminelli,, Federico Zampaglione. Chairman dell'evento e' Lina Wertmuller affiancata da Grazia Bottiglieri, Marina Cicogna e Gianni Minervini, madrine Clotilde Courau e Eugenia Chernyshova. Domani anteprima europea di 'Solitary man' con Michael Douglas.

Nessun commento: