sabato 26 dicembre 2009

CHIEDEVA IL PIZZO AI COMMERCIANTI DI MASSA DI SOMMA E SAN SEBASTIANO AL VESUVIO, ARRESTATO UMBERTO ROMITO

I poliziotti del commissariato di San Giorgio a Cremano, alle prime luci del 24 u.s. hanno sottoposto a fermo Umberto Romito, 30anni di Cercola, per i reati di associazione per delinquere, tentata estorsione e minacce aggravate. Il fermo è stato emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli – D.D.A. in seguito ad una dettagliata attività effettuata dai poliziotti del Commissariato di San Giorgio a Cremano. L’uomo nipote di Umberto Piscopo, legato al clan De Luca –Bossa, ne aveva preso il posto dopo l’arresto. Il Romito operava con richieste estorsive nei confronti dei commercianti nei comuni di Massa di Somma e San Sebastiano al Vesuvio. Il giovane è stato condotto al carcere di Poggioreale.

Nessun commento: