giovedì 22 ottobre 2009

TERRORISMO, IL MAROCCO AL FIANCO DELLA NATO DI NAPOLI. ADERISCE ALL'OPERAZIONE ACTIVE ENDEAVOUR

In qualita' di rappresentante del quartier generale delle forze armate marocchine, l'ammiraglio di divisione Mohammed Berrada Gouzi, ispettore della Marina Reale del Marocco, e l'ammiraglio di squadra Maurizio Gemignani, comandante dell'operazione anti terrorismo Active Endeavour, hanno firmato oggi un accordo sul contributo del Marocco all'operazione, attraverso cui la Nato intende prevenire atti terroristici nel Mediterraneo. Sono piu' di 100.000 le unita' mercantili contattate nel corso dell'operazione in otto anni di attivita'. L'accordo - si legge in una nota - "costituisce un importante passo avanti nella cooperazione tra la Nato ed il Marocco e definisce le modalita' del contributo che il Marocco potra' fornire all'operazione, dallo scambio di informazioni allo schieramento di assetti navali ed aerei". "La cooperazione con Paesi appartenenti al Partenariato per la Pace ed al Programma del Dialogo del Mediterraneo rende piu' efficace l'operazione ed inviaun forte segnale di coesione e deterrenza a coloro che potrebbero pensare di usare il Mediterraneo per attivita' terroristiche. La partecipazione di nuove nazioni all'operazione incrementa la capacita' della Nato di raccolta e condivisione delle informazioni di interesse comune e limita ulteriormente ai terroristi lo spazio di manovra nel Mediterraneo" ha detto Gemignani.

Nessun commento: