sabato 24 ottobre 2009

SMASCHERATI DAI FINANZIERI 70 FALSI POVERI A MASSA LUBRENSE. COL REDDITO DI CITTADINANZA HANNO LUCRATO ILLEGALMENTE OLTRE 300MILA EURO

I finanzieri del comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, hanno intensificato, già con l’inizio del corrente anno, l’attività di monitoraggio nel settore delle prestazioni sociali agevolate, al fine di contrastare il fenomeno dei c.d. “falsi poveri”.
In tale ottica i finanzieri della Tenenza di Massa Lubrense hanno proceduto ad assumere informazioni sui destinatari di esenzioni, di erogazioni e prestazioni agevolate pubbliche nell’ambito della Penisola Sorrentina per verificare il rispetto della normativa vigente e la legittimità della fruizione di tali agevolazioni.
Particolare attenzione è stata rivolta al c.d. “Reddito di Cittadinanza”, istituito per la prima volta in Italia in via sperimentale dalla Regione Campania con la Legge Regionale n. 2 del 19 febbraio 2004, rientrante tra le misure di contrasto alla povertà e volte al superamento delle condizioni di difficoltà degli aventi diritto con reddito dichiarato inferiore ad € 4.999,00 attraverso trasferimenti monetari pari a €. 350 mensili, per tre annualità.
Dai controlli è emerso che 70 soggetti, segnalati alla Autorità Giudiziaria, nel corso del biennio 2008-2009 hanno occultato od omesso di indicare elementi relativi alla propria situazione economica con l’intento di frodare la Pubblica Amministrazione ed ottenere così indebitamente il contributo.
Le agevolazioni indebitamente percepite, con conseguente danno al bilancio dello Stato ammontano a €. 306.250.

Nessun commento: