lunedì 19 ottobre 2009

DISCESA SANITA', MADRE IN RIANIMAZIONE E FIGLIO DI SEI ANNI MORTO ASFISSIATO TROVATI IN CASA DAI VIGILI DEL FUOCO

Da tre giorni la sorella non riusciva a contattarla. La porta di casa chiusa, le finestre sbarrate, ma di lei, una donna di Capoverde di 37 anni e del suo bambino di 6 anni, residenti in questa casa al rione Sanità di Napoli, nessuna notizia. Un comportamento strano, tanto strano da indurre questa donna che vedete piangere perché ha appreso della tragedia della morte dei nipotino e della gravità delle condizioni della sorella, ad allertare vigili del fuoco e polizia.
E’ bastato scardinare la porta ed entrare dentro per assistere all’agghiacciante scenario di morte… Il bimbo morto sul letto, la madre agonizzante vicino ad una finestra…forse nell’estremo tentativo di aprirla per far entrare aria e salvarsi….
Allo stato, secondo una prima analisi del medico legale, il bimbo potrebbe essere morto da circa tre giorni per aver respirato monossido di carbonio da una stufa a legna accesa forse proprio in questi giorni in cui la temperatura è calata notevolmente anche a Napoli. Alla donna sarebbe stata tagliata l’energia elettrica per morosità. La polizia che ha ascoltato la sorella della donna ricoverata in condizioni disperate all’ospedale san gennaro, non ci sarebbero motivi per cui potesse pensare di suicidarsi ma che si tratterebbe di un tragico incidente. Certo la polizia non esclude questa pista.

Nessun commento: